• Food & Wine

A tavola, da Cremona a Mantova

Lambrusco e tortelli di zucca. Mostarda e bolliti. Contrasti e armonie nei sapori tradizionali da gustare a tavola a Cremona e Mantova

Città celebri per la storia, l’arte, le ricette e le tradizioni. Una cucina opulenta, fatta di contrasti studiati e di armonie ricercate, frutto della passione per la vita e per tutti i suoi sapori. 

Una lunga tradizione.
Non è un caso se l’autore di uno dei libri di ricette più celebri al mondo, il De Honesta Voluptate et Valetudine, Bartolomeo Sacchi, è di origini cremonesi. La vasta area del bacino del Po che si dirige verso l’Adriatico era già allora zona di commerci e nell’importante porto di Cremona giungevano prodotti da Venezia e dall’Oriente: spezie, sale e forse anche il torrone, dolce tipico dell’area mediterranea.

La mostarda.
L’agricoltura in quest’area è da sempre molto florida e produce principalmente meloni, zucche, angurie, cipolle, pere e mele: queste ultime ingredienti della mostarda, una preparazione di origine romana dal sapore dolce, reso piccante dalla senape che ben si accompagna alle carni caratteristiche della zona arrostite o lessate, come il gran bollito misto, il cotechino o lo stracotto d’asino.

Il maiale, protagonista indiscusso, fornisce salami a pasta dura o morbida leggermente insaporiti dall’aglio. L’abbinamento ideale per questa opulenta cucina è il Lambrusco Mantovano, vino rosso frizzante che ha una storia antica: Virgilio, uno dei nativi illustri della zona, oltre duemila anni fa, nominava già in una sua bucolica la generosa Vitis Labrusca le cui foglie diventano rosso acceso.

Il dolce che non ti aspetti.
La star della cucina mantovana è un primo piatto: i tortelli di zucca, dolci per via dell’amaretto e della mostarda contenuti nel ripieno. Da non perdere la Sbrisolona simbolo della pasticceria mantovana. Deve il nome proprio alla sua friabilità, alle brise o briciole grandi e piccole che si formano quando viene spezzata per fare le porzioni.

Laghi creati dagli uomini.
Nell’ultimo lembo della regione, verso sud- est, non può mancare il pesce. Mantova, infatti, sorge sulle rive del Mincio e dal 1100, grazie a una serie di monumentali lavori di idraulica, si trova circondata da tre laghi.

Il pescato di maggior pregio, dove è ancora possibile, è il luccio, spesso cucinato in salsa di capperi, prezzemolo, aglio e acciughe e accompagnato dalla polenta abbrustolita.

Anche Cremona è rinomata per le ricette a base di pesce d’acqua dolce, data la presenza di numerosi corsi d’acqua che attraversano il territorio provinciale.
 

Dello stesso tema

Oltrepò Pavese, le vie del gusto

Un’atmosfera rilassata e ben trentasei vini Doc. Una cucina tradizionale che affonda le radici nella storia.
  • Food & Wine
Salame di Varzi

I prodotti lodigiani

Quella lodigiana è la tipica cucina casalinga della Bassa padana.
  • Food & Wine
I prodotti lodigiani

Fagiolo Borlotto di Gambolò

Il fagiolo borlotto, coltivato da secoli nell’areale agricolo di Gambolò e nei suoi immediati dintorni
  • Food & Wine
Fagiolo Borlotto

Le creste scalvine

  • Food & Wine
Creste scalvine

Dove mangiare a Bergamo

5 ristoranti tipici dove mangiare a Bergamo
  • Food & Wine
5 ristoranti tipici dove mangiare a Bergamo

Un viaggio tra i sapori unici della Lombardia

  • Food & Wine
Un viaggio tra i sapori unici della Lombardia

Collina del Milanese IGP

Con questa indicazione vengono proposti i vini monovitigni
  • Food & Wine
Collina del Milanese IGP

A Lodi: dall’antipasto al dolce

Dai formaggi agli amaretti, ecco il menù per lasciarsi conquistare dalla cucina lodigiana
  • Food & Wine
Risotto_giallo_con_la_raspadura

Val Calepio:in viaggio tra vini e sapori

Valcalepio vuol dire vino, ma anche verdi colline, bellissimi castelli, escursioni e, ovviamente, ottime pause ristoro.
  • Food & Wine
Val Calepio:in viaggio tra vini e sapori

Il lato fashion del food

Prêt à… manger. Quando il food incontra il fashion
  • Food & Wine
Prêt à… manger. Quando il food incontra il fashion

Riso Pavese

La provincia di Pavia, Capitale Italiana del Riso
  • Food & Wine
Risotto

Dove mangiare i piatti tipici varesotti

Le caratteristiche geografiche del varesotto si rispecchiano nelle ricette della gastronomia locale.
  • Food & Wine
Varese e dintorni: dove mangiare

Weekend per cantine in 7 tappe

7 imperdibili mete in Lombardia da scoprire con un calice di vino in mano
  • Food & Wine
Weekend per cantine in 7 tappe

Limoni del Garda

Splendidi giardini-serra arrichiscono la sponda bresciana del lago, fatti muraglie e bianchi pilastri che si arrampicano nella montagna, in totale armonia con l'ambiente
  • Food & Wine
Limoni del Garda, prodotti tipici lombardi

Ricetta cotoletta alla milanese

Il suo segreto? Cotoletta, panatura e...frittura in padella con il burro spumeggiante
  • Food & Wine
Ricetta cotoletta alla milanese, provatela

Peperone di Voghera

Il peperone di Voghera è una varietà autoctona e pregiata e merita una particolare attenzione per le sue particolari caratteristiche organolettiche
  • Food & Wine
Peperone di Voghera

Olio del Garda

Riconosciuto da tutti come un Olio eccezionale, soprattutto se abbinato a certi piatti. La sua freschezza e delicatezza vengono apprezzate sempre più in tutta Europa
  • Food & Wine
Olio del Garda, prodotti tipici Lombardia

I locali storici della Lombardia

La storia la si può anche respirare nei locali storici siano essi ristoranti, alberghi, caffè, pasticcerie o trattorie
  • Food & Wine
I locali storici della Lombardia

I 10 locali più trendy di Milano

Molto cool e ampia scelta
  • Food & Wine
I 10 locali più trendy di Milano

Mangiare sul Lago d'Iseo

Tra pesce e buon vino
  • Food & Wine
Sardine essiccate: gustale con la polenta