• Food & Wine

Milano, capitale del gusto

Dalla metropoli ai campi arati, dai grattacieli alle cascine. Milano ospita mille culture, la terra intorno regala mille sapori

Milano sa trasformare la tradizione in innovazione e gli stimoli stranieri in tradizione.

La sua campagna è una continua sorpresa che viaggia lungo abbazie, risaie, vigneti e antichi filari. Scoprite quattro suggerimenti per assaporarne il gusto.

1. Milan l’è on grand Milan
Dici Milano e pensi al Duomo con la sua madonnina luminosa, ai tram che passano scampanellando, al profilo del Castello Sforzesco visto da piazza Cordusio, ai grattacieli di Porta Nuova, alle sue collezioni di arte immortale senza rivali al mondo, al fascino borghese delle sue Case-Museo. Ma è ancora nei confini della Città Metropolitana di Milano che i cinghiali, di tanto in tanto, fanno incursioni a mangiare i grappoli d’uva da cui si produce il San Colombano DOC, un rosso la cui variante frizzante accompagna benissimo salumi, frittate, risotti, cassoeula e busecca (la trippa, qui cucinata con la passata di pomodoro). 

2. L’orto di casa
Milano è i palazzi e le piazze, sì; ma verso Sud, seguendo il Naviglio grande, Milano è anche i campi del Parco del Ticino, che da molti secoli nutre la città con i suoi prodotti agricoli. Come il suo dialetto - e in ultimo anche il suo stesso carattere - anche la cucina milanese è stata contaminata e arricchita nei secoli, per via delle occupazioni straniere dalle quali ha sempre saputo trattenere qualcosa. Il legame con l’Austria si ritrova nel piatto più simbolico della città, la cotoletta alla milanese, che la tradizione vuole portata dal colonnello Radetzky ma che più probabilmente è stata invece da qui esportata verso l’Austria, dove è diventata la Wienerschnitzel.

3. Dolci leggende
Il dolce più noto della città è il panettone: la leggenda vuole derivi dal miracoloso colpo di genio di Toni, sguattero del cuoco di Ludovico il Moro che, bruciata la torta di una ricorrenza importante, suggerì di prendere del pane, mescolarlo con tutto quanto di dolce era rimasto in cucina e dargli una forma a cupola: questo “Pan d’Toni” sarebbe quindi l’antenato del dolce natalizio meneghino. Ma a Milano la storia continua a farsi: è una città in continua evoluzione e non stupisce che fra i suoi piatti tipici molti siano nati in altre regioni d’Italia, o che tra i ristoranti più rinomati e frequentati vi siano quelli giapponesi, cinesi o eritrei.

4. La città dell’aperitivo
Pur concepito a Novara, è a Milano che è cresciuto il Campari, bitter tra i più noti del mondo e base di innumerevoli cocktail, come il Negroni sbagliato, nato al Bar Basso nel 1968 quando il barista Mirko Stocchetto sostituì il gin con dello spumante.

Dello stesso tema

Provolone Valpadana DOP

Storia e caratteristiche del formaggio filante della Pianura Padana
  • Food & Wine
Provolone Valpadana DOP

Salame d’Oca Ecumenico

Il Salame d’oca di Mortara Igp è prodotto d’eccellenza della tradizione gastronomica della Lomellina
  • Food & Wine
Salame d'Oca

Guida dei ristoranti di Bergamo

La cucina bergamasca si è sempre contraddistinta per il suo repertorio di piatti robusti e saporiti
  • Food & Wine
Guida dei ristoranti di Bergamo, scopriamoli

Cosa posso mangiare a Cremona?

I principali piatti della tradizione cremonese
  • Food & Wine
Cosa posso mangiare a Cremona?

Patata di Cencerate

  • Food & Wine
Patata di Cencerate

Cosa mangiare a Cremona e dintorni

I piatti tipici da provare nel Cremonese
  • Food & Wine
Cosa mangiare a Cremona e dintorni

La ricetta del giorno

Ogni giorno una nuova ricetta da provare della tradizione lombarda
  • Food & Wine
La ricetta del giorno: oggi si mangia...

Ricetta Pizzoccheri Valtellinesi

Sono il simbolo di una tradizione ricca di sapori legati alla terra e all'arte casearia
  • Food & Wine
Ricetta Pizzoccheri Valtellinesi e dove mangiarli

I 10 locali più trendy di Milano

Molto cool e ampia scelta
  • Food & Wine
I 10 locali più trendy di Milano

I migliori birrifici artigianali della Lombardia

E' solo negli ultimi anni che si sono diffusi molti birrifici dove poter bere un ottima birra.
  • Food & Wine
I migliori birrifici artigianali della Lombardia

Offelle di Parona

  • Food & Wine
Offelle di Parona

Teglio, la casa del pizzocchero

Teglio, in Valtellina, è la casa del pizzocchero. E dei comprensori sciistici, con piste facili adatte anche ai più piccoli sciatori
  • Food & Wine
Pizzoccheri, Valtellina

Lomellina, quanti sapori

  • Food & Wine
Lomellina, quanti sapori - risaie

Cremona e il progetto EastLombardy

Cremona e la sua dolcezza sono più vicine di quanto pensi
  • Food & Wine
Marubini

Campagna Amica, i mercati della domenica

In Piazza Stradivari a Cremona
  • Food & Wine
Campagna Amica, i mercati della domenica

Il filo conduttore del “Buono” d’Oltrepò

Perché visitare l’Oltrepò Pavese? Per le sue bellezze e le sue bontà. Ma c’è un filo conduttore enogastronomico che unisce le cose buone d’Oltrepò?
  • Food & Wine
Il filo conduttore del “Buono” d’Oltrepò

La Bottega di Fattorie Cremona

  • Food & Wine
La Bottega di Fattorie Cremona

Le migliori pizzerie di Milano

Alcuni suggerimenti di dove mangiare una buona pizza
  • Food & Wine
Le migliori pizzerie di Milano

I formaggi lodigiani

Curiosità e caratteristiche dei formaggi da gustare a Lodi e nei dintorni
  • Food & Wine
Formaggi lodigiani

Mangiare sul Lago d'Iseo

Tra pesce e buon vino
  • Food & Wine
Sardine essiccate: gustale con la polenta