• Food & Wine

Sapore in Lombardia: 5 esperienze golose

 

L’olio del Garda, il tartufo di Mantova, le bollicine della Franciacorta, il Salame di Varzi e i formaggi dop. Cinque specialità per cinque esperienze golose in Lombardia

 

1. Fare scorta di olio sul Garda
Il turismo dell’olio richiama sulla sponda bresciana del Garda una comunità di gastronauti ogni anno più nutrita. Potere del microclima: l’extravergine DOP che si produce sul lago è particolarmente delicato, con un sapore fruttato e il tipico retrogusto di mandorla dolce. Da quest’anno gli è stata intitolata una nuova giornata, That’s Garda, in primavera, ma di frantoi aperti al pubblico ne trovi tutto l’anno. Dalle colline Valtenesi ai paesi della Riviera, puoi partecipare a visite guidate, prenotare una degustazione, assistere alla spremitura e anche vivere il momento della raccolta, che qui inizia a fine ottobre. L’altro modo per gustare l’oro del Garda, naturalmente, è seduti a un tavolo sul lungolago.

 

2. Cercare tartufi (nel Mantovano)
Non solo la zucca. L’autunno in provincia di Mantova è anche stagione di tartufi. L’Alto Mantovano è terra del nero pregiato, dello scorzone, del nero liscio e del marzuolo (questo in primavera), ma la Valle del Tartufo è lungo la sponda destra del Po, da Quistello a Felonica. I terreni sabbiosi, le precipitazioni costanti e il clima temperato sono il non plus ultra per i “figli della terra”, e infatti qui cresce anche il Tuber Magnatum Pico, il più pregiato di tutti. Epicentro di questo territorio è il Comune di Borgofranco sul Po, dove a ottobre si tiene la Fiera Nazionale del Tartufo Bianco Tuberfood. L’ideale per una sosta golosa. Risotto, tortelli, gnocchetti, lasagne: qui tutto è a base di profumatissima “trifula”.

 

3. Degustare vini in Franciacorta
Guidare piano sulle colline, perdersi tra borghi e castelli, costeggiare a piedi o in bicicletta i filari di Pinot Nero, Pinot bianco e Chardonnay. E almeno per un giorno concedersi di non dover fare altro che scegliere tra Bianco, Satèn o Rosé. La disposizione d’animo perfetta per un tour in Franciacorta si avvicina di molto allo zen. L’appuntamento da non perdere è il Festival In Cantina che si tiene a settembre, ma la terra del vino e delle bollicine è aperta 365 giorni l’anno. Tra una degustazione e l’altra, trova il tempo per visitare il monastero di San Pietro in Lamosa e l’Abbazia Olivetana, entrambi eredità dei monaci cluniacensi. I frati del Convento della Madonna della Neve di Adro e quelli del Convento dell’Annunciata a Rovato hanno una produzione propria di Franciacorta. Comprarlo da loro, rende ancora più intensa l’esperienza meditativa.

 

4. Andare a caccia di formaggi dop (e non)
Bitto e Casera in Valtellina, Silter in Val Camonica, la formaggella con latte al 100% di capra crudo nel Luinese… La Lombardia è la regione che produce il maggior numero di formaggi Dop, un vero tesoro enogastronomico che le tante Strade del Vino e dei Sapori invitano a scoprire. Sono dodici in tutto. Dodici itinerari del gusto che si snodano tra le Alpi e il Po, per un totale di millecinquecento chilometri e una quantità di prodotti tipici. Per quanto riguarda i formaggi, non c’è che l’imbarazzo della scelta. Quartirolo Lombardo, Taleggio, Grana Padano, Gorgonzola, Salva Cremasco, Strachitunt e gli altri DOP fanno a gara nel soddisfare il palato con eccellenze casearie come il Bagòss di Bagolino, con le sue note speziate di zafferano.

 

5. Farsi un aperitivo pane e Salame a Varzi
Un gourmet girovago che si rispetti non può perdersi l’Autunno Pavese, la più grande manifestazione enogastronomica della Provincia di Pavia. E non può tornarsene a casa senza avere prima fatto un passaggio a Varzi, la capitale del salumeria DOP. Il salame di Varzi, dolce, delicato e con un retrogusto leggermente speziato, è prodotto e stagionato esclusivamente nei 15 comuni indicati dal disciplinare, con le migliori carni suine italiane (solo maiali allevati in Piemonte, Lombardia e ed Emilia Romagna). Il momento migliore per gustarlo è l’aperitivo. Con un buon bicchiere di rosso e una fetta di Micca, il tipico pane di pasta dura dalla crosta friabile.

-

PHOTO Franciacorta | Adobe Stock

 

Dello stesso tema

Ricetta mostarda lombarda

Dal gusto deciso la mostrada viene preparata con frutta, zucchero ed essenza di senape
  • Food & Wine
Ricetta mostarda lombarda , prodotti tipici

Ricetta polenta e bruscitt

Piatto tipico della Lombardia a base di polenta e striscette di manzo cotte in umido
  • Food & Wine
Ricetta polenta e bruscitt: specialità di Busto Arsizio

I migliori prestinai di Milano

La michetta rimane il simbolo del pane di Milano
  • Food & Wine
Pane al pane - i migliori prestinai di Milano

Strada vino e sapori Oltrepò Pavese

L'Oltrepo Pavese è da sempre riconosciuto per i suoi vini e la maggior parte di chi ha avuto il piacere di recarsi in questa parte della provincia di Pavia, ne ricorderà soprattutto le sue colline e le distese di filari di vite
  • Food & Wine
Strada vino e sapori Oltrepò Pavese: fra storia, gusto e tradizioni

I migliori birrifici artigianali della Lombardia

E' solo negli ultimi anni che si sono diffusi molti birrifici dove poter bere un ottima birra.
  • Food & Wine
I migliori birrifici artigianali della Lombardia

Oltrepò Pavese

Buon cibo, ottimo vino, borghi medioevali. L' Oltrepò Pavese sorprende e conquista col suo fascino.
  • Food & Wine
Oltrepò Pavese: un triangolo di confine

La zucca mantovana

Dalla buccia ai semi, la zucca è un vero “jolly” in cucina
  • Food & Wine
La zucca mantovana, prodotti tipici lombardi

Strada vino e sapori Valtellina

Una strada panoramica tra i vigneti terrazzati
  • Food & Wine
Strada vino e sapori Valtellina, percorriamola insieme

Non chiamatela solo Cotoletta

E' la fiera protagonista dei menù tipici in città
  • Food & Wine
Guida ai locali di Milano dove mangiare la vera cotoletta alla milanese

Franciacorta, terra di eccellenze

I piatti della cucina contadina affiancano i vini rinomati di lunga tradizione. Un viaggio tra i sapori della Franciacorta
  • Food & Wine
Franciacorta, terra di eccellenze

Strada del Vino San Colombano

Vini e prodotti della Pianura Padana. La Strada del Vino San Colombano è un percorso di eccellenze dalla storia centenaria
  • Food & Wine
Strada del Vino San Colombano

Taleggio

Il Taleggio DOP, un grande talento della cucina italiana fa degli italiani delle buone forchette, dei veri buongustai
  • Food & Wine
Taleggio, prodotti tipici Lombardia

Cosa fare in Franciacorta

Terra di vino, di natura e di storia tra Bergamo e Brescia. Franciacorta un'esperienza che lascia appagati tutti i sensi.
  • Food & Wine
Guida alle attività da fare in Franciacorta

Per cantine in Lombardia

Filari di vigneti che disegnano armonicamente il territorio. Grandi eccellenze enologiche. Andar per cantine, in Lombardia
  • Food & Wine
Vigne a Sondrio in Valtellina

A tavola, da Cremona a Mantova

Lambrusco e tortelli di zucca. Mostarda e bolliti. Contrasti e armonie nei sapori tradizionali da gustare a tavola a Cremona e Mantova
  • Food & Wine
A tavola, da Cremona a Mantova

Strade del vino e dei sapori di Lombardia

La Lombardia è stata una delle prime regioni italiane che ha sviluppato concretamente l’idea di Strade del Vino promuovendone la realizzazione
  • Food & Wine
Rassegna percorsi enogastronomici

Ricetta polenta e misultin

Polenta ben abbrustolita e missolitini salati da saltare sulla piastra
  • Food & Wine
Ricetta polenta e misultin, da provare.

Caviale di Brescia

Una sorpresa in Pianura Padana
  • Food & Wine
Caviale di Brescia, una sorpresa in Pianura Padana

Teglio, la casa del pizzocchero

Teglio, in Valtellina, è la casa del pizzocchero. E dei comprensori sciistici, con piste facili adatte anche ai più piccoli sciatori
  • Food & Wine
Pizzoccheri, Valtellina

Ricetta trippa alla milanese

E' un secondo piatto a base di carne ed è l'ideale per gli amanti degli antichi sapori
  • Food & Wine
Ricetta trippa alla milanese, come si fa?