• Borghi
    • Food & Wine

Mortara e la tradizione dell'oca

La tradizione dell'allevamento dell'oca, il Salame d'Oca Ecumenico, un borgo tra le risaie in Lomellina e la Via Francigena

Carni d'oca e di maiale tritate, insaporite con pepe e aromi e insaccate nella pelle dell'oca.

 

La forma è cilindrica se la pelle dell'oca è presa dal collo, è sferica se presa dalla pancia o “a fiasco” se dalla schiena. Ecco il salame d’oca IGP di Mortara, che vanta il marchio europeo dal 2005! 

Siamo tra il Trecento e il Quattrocento quando arrivò a Mortara una comunità ebraica che per motivi religiosi non poteva consumare carni suine: iniziarono così a insaccare la carne delle oche, di cui erano presenti molti allevamenti. Il sapore deciso dell'oca venne poi smorzato, dai mortaresi, con l'aggiunta della carne suina: ecco la nascita dell'attuale ricetta del salame d'oca di Mortara IGP. 

Ne esiste però ancora una variante fedele all'originale: realizzato con solo petto d'oca tagliato a mano grossolanamente, insaccato nel collo d'oca e cucito a mano. Essendo totalmente privo di carni di maiale, il salame d'oca Ecumenico rappresenta l'unione delle tre grandi religioni monoteiste (cristiana, ebraica e musulmana). 

Dal 1970 ogni ultima domenica di settembre si svolge a Mortara un corteo storico con centinaia di figuranti in abiti sforzeschi, il Palio con il gioco dell'oca, la fiera del palmipede e ciò che, con il nome di Sagra del Salame d'Oca, è uno degli appuntamenti più attesi in Lomellina. A fare da sfondo alla manifestazione, la facciata della collegiata di San Lorenzo, gioiello del gotico lombardo ricchissimo di opere d'arte (bastino nomi come il Cerano, i Procaccini, Bernardino Lanino e Lorenzo da Mortara).

Appena fuori dal borgo, si incontra infine un luogo dall'atmosfera unica: l'abbazia di Sant'Albino.  Proprio qui, il 12 ottobre del 773 d.C. si era svolta la celebre battaglia tra i Franchi di Carlo Magno e i Longobardi di Desiderio. In Sant'Albino riposano le spoglie di Amico e Amelio, due giovani morti in quella battaglia, seppelliti separatamente ma ritrovati miracolosamente insieme! Percorrendo la Via Francigena tra Vercelli e Pavia, ancora oggi questa è tappa di ospitalità per i pellegrini. Una tappa tra storia, arte e gusto!

-

Immagine di copertina: Giulia Varetti - Ricexperience®

Testo a cura di GIULIA VARETTI, guida abilitata ConfGuide-GITEC 

Se questo racconto ti è piaciuto, CLICCA QUI per scoprire le sue varie proposte d'itinerario.

Dello stesso tema

La sorprendente bellezza della Valle San Martino

Antiche fortezze, chiese e palazzi storici celano un inedito patrimonio culturale e ambientale in provincia di Lecco e di Bergamo.
  • Borghi
La sorprendente bellezza della Valle San Martino

Parchi, sentieri e piccoli borghi a nord-ovest di Milano

  • Borghi
Riserva WWF Vanzago

5 cose da fare a Mandello

La città dei motori ti accoglierà tra acqua e montagne
  • Borghi
borgo mandello lario

Val Cavallina: un salto nella storia alla scoperta di borghi perduti

Lungo i confini orientali della provincia di Bergamo alla conquista della Val Cavallina.
  • Borghi
Val Cavallina: un salto nella storia alla scoperta di borghi perduti

Borghi e tradizioni della pianura bresciana

  • Borghi
Borghi e tradizioni della pianura bresciana

L’Alto Oltrepò: Appennino di Lombardia

  • Borghi
L’Alto Oltrepò: Appennino di Lombardia

Cremona: le 6 destinazioni più turistiche del 2019

  • Borghi
Cremona: le 6 destinazioni più turistiche del 2019

Borghi Cremona

Lontano dalla caotiche città e dal traffico ci immergiamo nelle atmosfere rilassate dei borghi cremonesi
  • Borghi
Borghi Cremona, Lombardia da visitare

Scopri la pianura bresciana

Immersi nella natura dove il tempo sembra essersi fermato tra borghi e campi
  • Borghi
Scopri la pianura bresciana

Tra Serio e Oglio... passeggiando nella Bassa Bergamasca

La bassa bergamasca orientale è una zona geografica pianeggiante posta a sud della città di Bergamo. È delimitata a est dal fiume Oglio, a sud dalla provincia di Cremona, a ovest dal fiume Serio.
  • Borghi
Fiume Oglio

Franciacorta: la terra dei vini e non solo…

  • Borghi
Franciacorta: la terra dei vini e non solo…

Scopri la classifica delle città lodigiane più visitate nel 2019

  • Borghi
Scopri la classifica delle città lodigiane più visitate nel 2019

Brianza: tra sentieri e cascine

In Brianza per sentieri e cascine dove tradizioni rurali e storia si intrecciano.
  • Borghi
Brianza: tra sentieri e cascine

5 Cose da fare nell’Alto Lago di Como

L’area settentrionale del Lago di Como ti stupirà!
  • Borghi
cosa fare alto lago como

Bassa Bergamasca... un viaggio nel tempo

Pochi chilometri racchiudono un’incredibile concentrazione di castelli e di borghi medievali, la maggior parte dei quali perfettamente conservati e aperti al pubblico.
  • Borghi
Bassa Bergamasca... un viaggio nel tempo

Borghi Brescia

Incastonati in armoniose cornici naturali sorgono borghi medievali o rinascimentali da visitare
  • Borghi
Borghi Brescia, Lombardia da visitare

I fiumi e la loro storia: tra il Brembo e l’Adda

  • Borghi
I fiumi e la loro storia: tra il Brembo e l’Adda

Serio, Tormo, fontanili e navigli: tra parchi e corsi d’acqua.

I parchi e le riserve naturali sono protagonisti della provincia cremonese, tra campi coltivati, torrenti e cascine.
  • Borghi
Serio, Tormo, fontanili e navigli: tra parchi e corsi d’acqua.

Il fascino del Borgo d'Oro

Borgo Santa Caterina è ufficialmente tra i Borghi più belli d’Italia
  • Borghi
Il fascino del Borgo d'Oro

Le 10 mete più turistiche del 2019 del territorio bresciano

Vi presentiamo la classifica delle 10 destinazioni più frequentate nell’area bresciana nel 2019.
  • Borghi
Le 10 mete più turistiche del 2019 del territorio bresciano