• Parchi
    • Active & Green
    • Lifestyle

Parchi per riscoprire gli animali

Luoghi consacrati alla biodiversità, le oasi naturali custodiscono il patrimonio faunistico lombardo e ci insegnano a rispettarlo

Nel silenzio dei boschi della Lombardia si possono scoprire affascinanti zone naturali incontaminate, rifugio di diverse varietà di creature curiose e schive.

Esplorare in profondità questi luoghi significa avvicinare gli animali nel loro ambiente naturale, rispettando i loro spazi nel contesto di una natura ancora intatta. Si possono avvistare specie animali e vegetali diverse, partecipare a escursioni guidate da esperti e godere di spazi dedicati al divertimento e all'apprendimento per ogni età. Le oasi naturali della Lombardia sono un tesoro preservato con lavoro e passione. 

 

Sant’Alessio, oasi di biodiversità nel cuore della Lombardia

Questo prezioso luogo, in provincia di Pavia, è dedicato alla salvaguardia del patrimonio faunistico e alla reintroduzione delle specie selvatiche in pericolo. L'Oasi di Sant'Alessio svolge un ruolo fondamentale nella protezione e conservazione della fauna locale. La riserva naturale offre l’ambiente ideale per gli uccelli migratori, che trovano qui un rifugio durante il loro transito. L'airone cenerino, il martin pescatore, la gallinella d'acqua e altri trovano qui l’habitat dove trovare ristoro e riparo.

L’impegno dell'Oasi di Sant'Alessio non si limita solo agli uccelli. Vengono anche condotti sforzi significativi per favorire la riproduzione e la reintroduzione di specie animali in pericolo, contribuendo alla conservazione della biodiversità. Vengono adottate misure per preservare e promuovere la presenza di anfibi, come rane e rospi. I visitatori potranno imparare a rispettare e apprezzare il valore della biodiversità e la necessità di preservarla per le generazioni future.

Il parco è visitabile tutto l’anno, tranne che nel mese di gennaio. I biglietti sono acquistabili direttamente al parco o dal sito ufficiale, dove si possono trovare tutte le informazioni sulle iniziative e sulle modalità di visita.

 

Parco Ittico Paradiso, immersi nel regno dei pesci

Benvenuti nel Parco Ittico Paradiso, oasi di 13 ettari immersa in un bosco di circa 9000 piante a Lodi dedicato alla conservazione della fauna ittica.

Il parco è suddiviso in aree tematiche e attraversato da canali d'acqua sorgiva che ospitano diverse specie di pesci d'acqua dolce. Si possono scorgere cavedani, carassi, carpe, carpe koi e barbi, mentre il settore dedicato ai pesci più grandi ospita storioni e pesci siluro. Nei canali invece fanno capolino salmerini, temoli e trote di differenti specie. La particolarità del parco risiede negli osservatori subacquei, che permettono di ammirare i pesci nel loro ambiente naturale senza disturbarli.

Il Parco Ittico Paradiso offre anche altre attrazioni. È facile incontrare cicogne e daini all'interno del parco, e nella piccola fattoria, asini, pony e caprette faranno la gioia dei bambini. Il parco è una riserva naturale dove gli animali vivono in libertà, permettendo di osservarli senza barriere architettoniche nei loro habitat naturali, che spaziano dai fontanili ai laghetti, dagli stagni con piante acquatiche come ninfee e giunchi fino al bosco, dove vivono ghiri, donnole, conigli, ricci, scoiattoli e tassi.

Il Parco è visitabile tutto l’anno, a esclusione del mese di gennaio. I biglietti di ingresso, come tutte le informazioni per la visita, sono reperibili sul sito ufficiale

 

Osservatorio Eco Faunistico Alpino

L’Osservatorio Eco Faunistico Alpino si trova nella località di Aprica, in provincia di Sondrio. Rappresenta un importante punto di riferimento per lo studio e la conservazione della fauna alpina. È la casa ideale per le numerose specie animali abituate alla vita in alta quota.

Qui l’obiettivo principale è di monitorare e studiare la fauna alpina, al fine di comprenderne meglio il comportamento, le abitudini e le dinamiche di popolamento. Vengono condotte ricerche sugli animali presenti nell'area: stambecchi, camosci, cervi, marmotte e gli altri abitanti della foresta.

Attraverso sentieri visibilmente tracciati e punti strategici si possono osservare discretamente gli animali senza disturbare il loro equilibrio naturale. Si impareranno moltissime cose sul loro stile di vita e sugli sforzi di conservazione per proteggerli e preservare il loro habitat. 

Si può accedere solo nel periodo estivo e previa prenotazione. Tutte le informazioni sono presenti sul sito ufficiale.

Il Bosco WWF di Vanzago, ode alla biodiversità

Situato nel comune di Vanzago, il bosco è una straordinaria riserva naturale gestita dal WWF Italia. Quest’oasi di pace offre un ambiente incontaminato, ricco di flora rigogliosa, fauna variegata e preziose zone umide.

Qui si possono avvistare numerosi uccelli che abitano l'area, tra cui picchi, cince, upupe e molti altri. Gli alberi secolari e i cespugli offrono riparo a una varietà di mammiferi, tra cui tassi, ricci, volpi e istrici, che si muovono agilmente tra la vegetazione. Una delle caratteristiche distintive del bosco sono le zone umide, come laghetti e paludi, che rappresentano habitat ideali per una grande varietà di specie di anfibi e rettili. Qui è possibile avvistare rane, rospi, lucertole e serpenti, che trovano rifugio in queste preziose aree ricche di vita.

Per esplorare al meglio il Bosco WWF di Vanzago, si consiglia di partecipare a escursioni guidate condotte da esperti naturalisti del WWF. Il bosco offre anche aree attrezzate per pic-nic, dove è possibile rilassarsi e godere di un momento di tranquillità immersi nella natura. Inoltre, il WWF organizza regolarmente attività educative e coinvolgenti, come laboratori e corsi, per sensibilizzare il pubblico di tutte le età sull'importanza della conservazione ambientale.

Si può visitare il Bosco WWF di Vanzago solo partecipando ad una visita guidata o ad una attività organizzata. Non è previsto l'accesso libero all'oasi. Tutte le informazioni sono pubblicate sul sito ufficiale del Bosco WWF

 

Incontri ravvicinati al Parco Faunistico Le Cornelle

Nella provincia di Bergamo è possibile ammirare da vicino una vasta gamma di specie animali provenienti da tutto il mondo. Dalle maestose tigri alle giocherellone scimmie, dai curiosi lemuri ai colorati pappagalli, al Parco Faunistico Le Cornelle è sempre possibile un incontro ravvicinato con la fauna selvatica.

Il "Volo dei Rapaci”, una delle attrazioni più amate, permette di ammirare l'eleganza dei falchi, degli avvoltoi e delle aquile mentre volteggiano nell'aria con grazia e potenza. Oltre all'aspetto educativo, offre anche numerose attrazioni per divertirsi e trascorrere una giornata piacevole, con giochi interattivi per i più piccoli, aree picnic e percorsi naturalistici per tutta la famiglia.

Il parco è visitabile da febbraio a novembre, orari di apertura e l’acquisto dei biglietti sono disponibili sul sito ufficiale del Parco.

 

Disconnettersi per riconnettersi

Nelle oasi naturali e faunistiche si può vivere un'esperienza di autentica connessione con la fauna selvatica, osservando gli animali nel loro habitat senza interferire con i loro ritmi naturali. La tutela delle specie e dei loro ecosistemi diventa parte integrante di una vacanza moderna, consapevole, in una parola ecosostenibile.

Lasciarsi alle spalle lo stress quotidiano, disconnettersi dai tempi ristretti della tecnologia moderna e lasciarsi prendere da paesaggi rigogliosi offre l’imperdibile opportunità di rigenerare corpo e anima. Scoprire le diversità della vita selvatica crea consapevolezza sull'importanza della conservazione del patrimonio naturale e anche sulla qualità del tempo che dedichiamo a noi stessi.

Un viaggio in Lombardia potrebbe rivelarsi un momento di riavvicinamento, lì dove la flora e la fauna si abbracciano in perfetto equilibrio.

Dello stesso tema

Parco delle Orobie Bergamasche

Nel parco che conta un centinaio di laghi, tra naturali e artificiale, la pernice bianca e l'aquila reale sono di casa
  • Parchi
Parco delle Orobie Bergamasche, Lombardia da visitare

Fiori & farfalle: una villa alla moda 

Un vero e proprio giardino fiorisce dal cemento e decora una delle più straordinarie ville del lago di Como.
  • Parchi
Villa Bernasconi - Fiori & farfalle: una villa alla moda 

Parco Adda Nord: in attesa del risveglio

Tradizioni invernali al Parco Adda Nord
  • Parchi
Parco Adda Nord: in attesa del risveglio - ph Andrea Boarato

Parco della Grigna Settentrionale

Il lago di Lecco da un lato e la Valsassina dall'altro del Parco a determinare la ricchezza di habitat e fauna
  • Parchi
Parco della Grigna Settentrionale, Lombardia da visitare

Insider Pavia

Pavia, Vigevano, le campagne dell’Oltrepò, i borghi. Scopri 7 consigli per una gita super “local”. 
  • Parchi
I 3 laghi_Lomellina

Parco del Serio

Un'immersione nell'ambiente fluviale seriano alla scoperta di zone umide di grande interesse naturalistico
  • Parchi
Parco del Serio, Lombardia da visitare

A Monza per il foliage

Dai Giardini della Villa Reale agli alberi monumentali del Parco di Monza, scopri i migliori angoli per ammirare il foliage.
  • Parchi
Foliage Parco di Monza

I tesori del Parco di Monza

Oasi di pace, benessere e cultura, il Parco di Monza è luogo di elezione per intermezzi rivitalizzanti a contatto con la natura.
  • Parchi
I tesori del Parco di Monza

Parco della Spina Verde

Tra i boschi del parco, un ricco patrimonio floro-faunistico e architettonico
  • Parchi
Parco della Spina Verde, Lombardia da visitare

Primavera alla Reggia e al Parco di Monza

  • Parchi
Primavera alla Reggia e al Parco di Monza

Parco Alto Garda Bresciano

Con una superficie di circa 38.000 ettari, il parco si estende tra lago (quello di Garda) e monti
  • Parchi
Parco Alto Garda Bresciano, Lombardia da visitare

Parco Agricolo Regionale del Monte Netto

Tra boschi che ospitano piante monumentali e zone agricole coltivate a frumento, orzo e mais
  • Parchi
Parco Agricolo Regionale del Monte Netto, Lombardia da visitare

I Mulini e il Fiume Olona

Una gita in bici che comprende il Parco dei Mulini e quello del Roccolo, godendosi il paesaggio, fra castelli e santuari
  • Parchi
Itinerario: I Mulini e il Fiume Olona

Parco delle Orobie Valtellinesi

Si respira aria di montagna, nella terra dei camosci, dei cervi, dei caprioli e degli stambecchi
  • Parchi
Parco delle Orobie Valtellinesi, Lombardia da visitare

Tracce preistoriche in Valtrompia

Alla scoperta delle incisioni rupestri camune nel Comune di Pezzaze
  • Parchi
pitotopezzaze_quibrescia,it

San Martino, castagne e vino

Parco Adda Nord: le tradizioni autunnali
  • Parchi
San Martino, castagne e vino - Pontida, vigneti e boschi in autunno

Parco del Monte Barro

Su e giù lungo i sentieri del monte Barro per ammirare il meraviglioso panorama dei laghi e delle montagne circostanti
  • Parchi
Parco del Monte Barro, Lombardia da visitare

Parco Colli di Bergamo

Sovrastato dal monte Canto Alto, il Parco è ricco di sentieri tra boschi, vallate, prati e castagneti dal paesaggio suggestivo
  • Parchi
Parco dei Colli di Bergamo, Lombardia da visitare

“I ca-aler? Du mis de galera!” (I bachi da seta? Due mesi di galera!)

Parco Adda Nord: le tradizioni primaverili
  • Parchi
“I ca-aler? Du mis de galera!” (I bachi da seta? Due mesi di galera!)

Il Parco del Ticino visto ad anelli

Un'oasi di pace, bellezza e natura
  • Parchi
Il Parco del Ticino visto ad anelli