• Parchi
    • Arte e Cultura

Fiori & farfalle: una villa alla moda 

Un vero e proprio giardino fiorisce dal cemento e decora una delle più straordinarie ville del lago di Como.

 

Siamo a Cernobbio dove Davide Bernasconi, all’inizio del Novecento, si fece costruire una villa "alla moda" che in quel periodo significava uno stile il Liberty o floreale. Per una villa alla moda ci voleva un architetto altrettanto alla moda: Alfredo Campanini. Le ville moderne dovevano avere una bella torretta belvedere. Qui Campanini che disegna villa, decorazioni e anche i ferri battuti, opera di Alessandro Mazzuccotelli, è davvero fantasioso. L ‘immagine della villa con torretta viene resa sorprendente grazie alle decorazioni e al doppio ingresso.

Fiori foglie frutti, come in una sorta di erbario gigante, coprono le cornici delle finestre decorano colonne e sottogronda.  E’ possibile riconoscere in questo giardino verticale le foglie delle palme e  strobili (sono le pigne) e molto altro, ma anche granoturco e viti oltre che una moltitudine di fiori, dalle rose ai papaveri, in dialogo all’origine con quanto era presente nell’antico giardino  e nelle aree agricole  vicine.

Il più rappresentato è il gelso.  Come in tutti i giardini che sono ambiente viventi ci sono raffigurati degli insetti. I primi che possiamo riconoscere perché si trovano su piastrelle colorate sono farfalle. Ma tra i rami dei gelsi troviamo il baco da seta. Possiamo seguire tutti i suoi stadi dal bruco fino alla farfalla  Il baco da seta passa attraverso varie “età”  e poi “ sale al bosco” sale su rami per creare il bozzolo. Questa è la fase più raffigurata nei decori della villa. Compare poi anche la farfalla che scopriamo poco attraente perché si tratta di una falena.
 

Quando si parla di Como non si può dimenticare la grande tradizione della seta. La seta era prodotta e non solo tessuta e tinta.  Davide Bernasconi era un “setaiolo” vale a dire un imprenditore serico.  Era lungimirante aveva dato vita ad una fabbrica moderna e di successo, ma aveva voluto un intero quartiere per i suoi operai dotato di abitazioni, dormitori e anche un asilo per i figli dei dipendenti che è ancora attivo.

Ancora oggi si sono conservate le tracce dell’antica fabbrica e delle abitazioni degli operai e naturalmente le due ville destinate ai proprietari.
Oggi la villa è diventata un Museo che ci racconta la sua storia e la storia di Davide Bernasconi mentre quella destinata al figlio è la sede del Municipio.


Testo a cura di ANNA NEBULONI, guida abilitata ConfGuide-GITEC 

Se questo racconto ti è piaciuto, CLICCA QUI per scoprire le sue varie proposte d'itinerario.

Dello stesso tema

Parco della Spina Verde

Tra i boschi del parco, un ricco patrimonio floro-faunistico e architettonico
  • Parchi
Parco della Spina Verde, Lombardia da visitare

Alla scoperta delle Marmitte dei Giganti

Parco delle Marmitte Giganti: nome suggestivo per un luogo unico, nel quale poter ammirare misteriosi crateri e perfette sfere di roccia
  • Parchi
Parco delle Marmitte Giganti, Natura Lombardia

Parco dell'Oglio Sud

Un paesaggio dominato dall'agricoltura da percorrere anche in bicicletta lungo la rete di itinerari ciclopedonali
  • Parchi
Parco dell'Oglio Sud, Lombardia da visitare

Itinerario nel Parco delle Groane

Tra natura, ville e testimonianze storiche, A piedi o in bici, alla scoperta del Parco delle Groane.
  • Parchi
Parco delle Groane

A Monza per il foliage

Dai Giardini della Villa Reale agli alberi monumentali del Parco di Monza, scopri i migliori angoli per ammirare il foliage.
  • Parchi
Foliage Parco di Monza

Bosco delle Querce

Un modello di rinascita ambientale? Il Parco naturale del Bosco delle Querce di Seveso e Meda da scoprire a piedi o in bicicletta.
  • Parchi
Bosco delle Querce

Parco delle Orobie Valtellinesi

Si respira aria di montagna, nella terra dei camosci, dei cervi, dei caprioli e degli stambecchi
  • Parchi
Parco delle Orobie Valtellinesi, Lombardia da visitare

I migliori rifugi in Lombardia

Polenta, stufati, vino e aria fresca. L’Adamello, lo Stelvio, le Prealpi Orobiche. Scopri i migliori rifugi in Lombardia
  • Parchi
I migliori rifugi in Lombardia

“I ca-aler? Du mis de galera!” (I bachi da seta? Due mesi di galera!)

Parco Adda Nord: le tradizioni primaverili
  • Parchi
“I ca-aler? Du mis de galera!” (I bachi da seta? Due mesi di galera!)

La flora

Un patrimonio da scoprire
  • Parchi
La flora

Parco del Monte Barro

Su e giù lungo i sentieri del monte Barro per ammirare il meraviglioso panorama dei laghi e delle montagne circostanti
  • Parchi
Parco del Monte Barro, Lombardia da visitare

Parco del Serio

Un'immersione nell'ambiente fluviale seriano alla scoperta di zone umide di grande interesse naturalistico
  • Parchi
Parco del Serio, Lombardia da visitare

Tra i giganti verdi del Parco di Monza

  • Parchi
Parco di Monza

Navigazione Pizzighettone - Fiume Adda

Si torna a navigare, anche il sabato pomeriggio, sul fiume Adda, con partenza da Pizzighettone
  • Parchi
Navigazione Pizzighettone - Fiume Adda

Il Parco del Ticino visto ad anelli

Un'oasi di pace, bellezza e natura
  • Parchi
Il Parco del Ticino visto ad anelli

Parco Nord Milano

Un' oasi di pace e bellezza in città
  • Parchi
Parco Nord Milano

Una giornata a Jurassic Park

I bambini sono già emozionati all'idea di questa esperienza!
  • Parchi
Parco della Preistoria, Rivolta d'Adda

A spasso per il Parco Agricolo sud-ovest di Milano

  • Parchi
Parco_agricolo_sud_milano

Parco Montevecchia e Valle del Curone

Sorgenti, prati e boschi nonché una decina di sentieri per visitare il parco in lungo e in largo
  • Parchi
Parco di Montevecchia e della Valle del Curone

Parco Campo dei Fiori

Posta sulle Prealpi, la montagna dei "Varesini" ospita zone umide, aree naturali e una ricca varietà floro-faunistica
  • Parchi
Parco Campo dei Fiori, Lombardia da visitare