• Turismo religioso

La Strada Cluniacense della Franciacorta

Il nome Franciacorta ci riporta alla sua storia e al legame con le Corti Franche e all’arrivo dei monaci cluniacensi, grazie ai quali il territorio godette di libero scambio nel commercio. 

Il nome “Franzacurta” (Curtes Francae) compare per la prima volta nel 1277. L’itinerario, tra Brescia e il Lago d’Iseo, attraversa splendidi vigneti, incrocia torri medievali e palazzi cinquecenteschi, castelli e piccoli borghi. La Franciacorta ha conservato i confini del contado di età viscontea.

Lungo il percorso avrai l’occasione di scoprire e visitare due siti cluniacensi di questa splendida terra: il monastero di San Pietro in Lamosa, affacciato sulla Riserva Naturale delle Torbiere del Sebino, e l’Abbazia Olivetana, arricchita di opere dei principali artisti bresciani del XVI e XVII secolo.

Questi due splendidi complessi, tra i più begli edifici religiosi del nord Italia, prodotti di secoli di storia e di cambiamenti. L’Abbazia Olivetana di San Nicola a Rodengo Saiano fu costruita intorno al 1050 su un importante quadrivio romano e divenne ben presto luogo di sosta e ristoro per i pellegrini che viaggiavano verso Roma.

Alcune opere realizzate dai massimi esponenti della pittura bresciana tra il 1500 e il 1600 arricchiscono lo splendido complesso composto dalla chiesa di San Nicola, dal chiostro quattrocentesco, dal Chiostro della Cisterna, dal Chiostro Grande, dall’Antirefettorio, dal Refettorio e dalla Foresteria. Gli artisti furono chiamati dai monaci. In particolare Romanino, Moretto, Foppa, Gambara e Cossali, nel 1700, esponente della scuola milanese.

Cogli l’occasione per degustare e acquistare i tonici distillati prodotti dai monaci dell’Abbazia secondo antiche ricette: un vero toccasana. Il Monastero di San Pietro in Lamosa a Provaglio di Iseo è stato costruito nei pressi di un’importante arteria di traffico. Esternamente presenta caratteristiche del primo edificio romanico, trasformato poi, in modo particolare all’interno, nei secoli successivi, specialmente nel XV e XVI secolo.

Non mancate di visitare, accanto al monastero, la sala della Disciplina, impreziosita da affreschi del primo Cinquecento e il panorama sulla Riserva Naturale delle Torbiere del Sebino. Ricordati che ti trovi nella terra del vino Franciacorta, uno dei vanti delle colline bresciane e motivo di turismo.

Prodotto vinificato in bianco o rosé, seguendo rigorosamente il metodo classico usato da tre secoli in Champagne, inventato da Dom Perignon. Un autentico nettare divino. In tutti i sensi. La produzione del Franciacorta infatti non è appannaggio delle cantine più note. Lo si scopre seguendo il fil rouge del turismo religioso, visitando, ad esempio, il Santuario della Madonna della Neve ad Adro, dove la comunità dei Carmelitani Scalzi.

A distanza di pochi chilometri, a Rovato, visita anche il Convento dell’Annunciata. Grazie al lavoro dei Frati Servi di Maria, che ne sono rientrati in possesso negli anni Sessanta, il Chiostro e la Chiesa sono stati riportati all’antico splendore.

 

3 MOTIVI PER PERCORRERE L’ITINERARIO

  1. Il Franciacorta Satèn, vino DOCG la cui produzione è consentita nella provincia di Brescia, è designazione esclusiva della denominazione Franciacorta.
     
  2. La Riserva Naturale delle Torbiere del Sebino, dichiarata “zona umida di importanza internazionale” secondo la Convenzione di Ramsar, Zona Speciale di Conservazione (ZSC) e Zona di Protezione Speciale (ZPS) nell’ambito della Rete Natura 2000.
     
  3. Montisola, must di carattere internazionale dopo il fenomenale successo di “The Floating Piers”. Da Sulzano, in battello, si raggiunge Peschiera Maraglio, pittoresco borgo dei pescatori con porticciolo dove sono ormeggiati i naet, le imbarcazioni dei pescatori.

Dello stesso tema

Da Santa Maria in Calvenzano a Maiano

La terza tappa del Cammino dei Monaci.
  • Turismo religioso
Da Santa Maria in Calvenzano a Maiano

Il Cammin Breve

Una "breve" guida per 7 chiese nel cuore di Milano
  • Turismo religioso
Il Cammin Breve

Da Airuno a Montevecchia

La dodicesima giornata del Cammino di Sant'Agostino
  • Turismo religioso
da Airuno a Montevecchia

Visitare il mulino dell’Abbazia di Chiaravalle

Gita fuoriporta alla scoperta dell’Abbazia di Chiaravalle
  • Turismo religioso
Gita fuoriporta alla scoperta dell’Abbazia di Chiaravalle

Da Santa Cristina e Bissone a Orio Litta

Sesta tappa della Via Francigena
  • Turismo religioso
Da Santa Cristina e Bissone a Orio Litta

Chiese Lodi

Alla scoperta dei luoghi di culto del lodigiano. Per riempire lo spirito tra fede e arte religiosa
  • Turismo religioso
Chiese Lodi, Lombardia da visitare

Sulla Via degli Abati con PaviaTourism

Alla scoperta in Oltrepò Pavese con PaviaTourism
  • Turismo religioso
Sulla Via degli Abati  con PaviaTourism

Chiese Bergamo

Bergamo: una città con più bellezze di quanto non si pensi. Se ne stanno silenziose dietro facciate di chiese dalla storia centenaria
  • Turismo religioso
Chiese Bergamo, Lombardia da visitare

Da Caslino d'Erba a Valmadrera

La settima giornata del Cammino di Sant'Agostino
  • Turismo religioso
da Caslino d'Erba a Valmadrera

Da Monza a Milano

La ventiquattresima giornata del Cammino di Sant'Agostino
  • Turismo religioso
da Monza (MB) a Milano

Cammino dei Monaci

Quinta tappa della Via Francigena Renana
  • Turismo religioso
Cammino dei Monaci

Da Milano alla Certosa di Pavia

La venticinquesima giornata del Cammino di Sant'Agostino
  • Turismo religioso
da Milano a Certosa di Pavia

Da Valmadrera a Pusiano

L'ottava giornata del Cammino di Sant'Agostino
  • Turismo religioso
da Valmadrera a Pusiano

Da Monguzzo a Caslino d'Erba

La sesta giornata del Cammino di Sant'Agostino
  • Turismo religioso
da Monguzzo a Caslino d'Erba

Dall'Abbazia di Chiaravalle M.se alla Basilica di Santa Maria in Calvenzano

  • Turismo religioso
Dall'Abbazia di Chiaravalle M.se alla Basilica di Santa Maria in Calvenzano

La Via Priula

Dalle Orobie ai Colli di Bergamo Alta. La Via Priula. Sentieri e strade campestri. Fino al Castello di San Vigilio, in funicolare
  • Turismo religioso
La Via Priula

Corte Sant'Andrea e la Via Francigena

Storia e tradizione si uniscono lungo il tratto francigeno che attraversa il territorio lodigiano
  • Turismo religioso
Arco - Corte Sant’Andrea e la Via Francigena

Sotto il Monte Giovanni XXIII

Si trova nella zona denominata Isola Bergamasca ed è oggi meta di pellegrinaggi legati alla figura di Angelo GIuseppe Roncalli
  • Turismo religioso
Sotto il Monte Giovanni Sotto il Monte Giovanni XXIII

La via degli Abati

Conosciuta anche come l’itinerario francigeno di montagna da Pavia a Pontremoli
  • Turismo religioso
La via degli Abati

Da Montevecchia a Imbersago

La tredicesima giornata del Cammino di Sant'Agostino
  • Turismo religioso
da Montevecchia a Imbersago