• Turismo religioso
    • Lifestyle

I riti di Pasqua che emozionano la Lombardia

Festa solenne per tutto il mondo cristiano che celebra la Resurrezione di Cristo, quest’anno, la Pasqua cade il 17 aprile, cioè, come tradizione, nella prima domenica dopo il plenilunio di primavera.  

 

Questo giorno di rinascita e di gioia è anticipato dalla Settimana Santa (dalla Domenica delle Palme al Sabato Santo). Le feste si concludono con il Lunedì dell’Angelo, che ricorda l’apparizione dell’angelo alle donne giunte al sepolcro. Detto anche Pasquetta, è il giorno tradizionalmente dedicato alle gite fuori porta con la famiglia.  

 

La Pasqua nelle tradizioni della Lombardia

Da secoli, in Lombardia, alle celebrazioni liturgiche della Pasqua si accompagnano riti religiosi e folcloristici, processioni, esposizioni di reliquie e opere, eventi sacri e profani che si svolgono in molte città e paesi lombardi. 

E dopo due anni di pausa forzata dovuta all’emergenza sanitaria, finalmente, in Lombardia si torna a onorare la Pasqua con devozione. Scopriamo insieme gli appuntamenti più emozionanti…

 

I carri allegorici dei Pasquali di Bormio

Tradizione che vanta più di 600 anni, quella dei Pasquali di Bormio, in Valtellina, coinvolge gli abitanti del paese, artigiani e appassionati. I pasquali sono portantine allegoriche a tema religioso, costruite durante l’inverno dalle diverse contrade del paese. La domenica di Pasqua sfilano nel centro storico, portate in spalla dai pasqualisti, accompagnati dai bormiesi in costume tipico fino in piazza Kuerc, dove rintocca l’antica campana della Bajona. Qui restano esposte fino a Pasquetta. Secondo l’usanza, di origini contadine, alla colorata sfilata partecipano anche cavalli, asini e agnellini benedetti.  

 

Le antiche processioni di Pasqua in Val Seriana

La sera del Venerdì Santo, la processione del Cristo Morto di Gromo (BG), in Val Seriana, rappresenta un momento molto sentito da tutti gli abitanti del borgo medievale. Questa antica tradizione pasquale coinvolge l’intero paese, illuminato da ceri e dai falò accesi nei prati e sui sassi del fiume Serio. Ad aprire la processione, la statua del Cristo Morto, un grande crocifisso del ’500, seguito da croci e simboli della passione di Gesù, tra i quali la corona di spine.  La tradizione continua a tavola dove, per annunciare la fine della Quaresima, si mangia la Maiasa, torta di farina di mais con cipolle, fichi secchi e mele.

Dal 1730, ogni Venerdì Santo a Vertova (BG) viene rappresentata la “Deposizione di Gesù sulla Croce” in cui figuranti giudei adagiano il corpo di Cristo - la statua del Cristo Morto con braccia snodabili, realizzata nel 1725 da Andrea Fantoni - su una barella. Intorno, personaggi in costume e drappelli di soldati romani con lunghe lance. Parte poi la “Solennissima processione”, che termina con un fedele in saio rosso, incappucciato e scalzo, che porta una croce sulle spalle: un penitente anonimo, conosciuto solo dal parroco.

-

Ph cover: valseriana.eu

Pasqua a Mantova: l’esposizione dei Sacri Vasi

A Mantova, nel pomeriggio del Venerdì Santo, si svolge una delle più antiche tradizioni pasquali della Lombardia: l’esposizione dei Sacri Vasi, custoditi nella cripta sotterranea della Basilica di Sant’Andrea.  La tradizione cristiana vuole che i preziosi calici contenessero la terra intrisa del sangue di Cristo, raccolta dal legionario Longino ai piedi della Croce. Le reliquie, estratte dai forzieri che le custodiscono con un’elaborata cerimonia - che prevede l’apertura di 12 serrature e chiavistelli, alla presenza di alte cariche statali e della chiesa - vengono esposte all’adorazione dei fedeli, ai piedi del Cristo crocifisso nell’abside della Cattedrale. 

 

La processione che prepara alla Pasqua: Madonù di Dossena

Un’altra tradizione pasquale lombarda antica di secoli è la processione del Madonù di Dossena, statua lignea in grandezza naturale della Madonna Addolorata, che sorregge il corpo del Cristo Morto, venerata da dossenesi e valligiani. La processione si tiene nove giorni prima del Venerdì Santo, nel paese a cavallo tra Val Serina e Val Brembana. I devoti alla Madre di Gesù invocano la sua protezione e offrono, come ringraziamento al Madonù, gioielli d’oro che appendono sulla statua, dove restano per sempre come ornamento.

 

Tromello, la processione del Crocione

Da centinaia di anni, a Tromello (PV) comune della Lomellina, ogni Giovedì Santo si rinnova l’appuntamento con la processione del Crocione. Associata al pentimento e alla richiesta di grazia, la processione, che ha origini seicentesche, è guidata da un penitente incappucciato e scalzo, che porta la Croce per le vie del paese. Alle caviglie, catene che risuonano lungo la Via Crucis, nel silenzio della folla e della notte che si avvicina… 

Dello stesso tema

Da Vercelli a Robbio

Prima tappa della Via Francigena
  • Turismo religioso
Da Vercelli a Robbio

Il Cammino di Sant'Agostino

Ripercorrere il Cammino di una delle figure più importanti della storia darà nuova importante dimensione alla vostra conoscenza della vita
  • Turismo religioso
Il Cammino di Sant'Agostino

Da Mariano Comense a Monguzzo

La quinta giornata del Cammino di Sant'Agostino
  • Turismo religioso
da Mariano Comense a Monguzzo

Luoghi Cabriniani a Lodi

I luoghi di Santa Francesca Saverio Cabrini a Lodi
  • Turismo religioso
Luoghi Cabriniani a Lodi

Esperienze

Imperdibili esperienze per lo spirito. E non solo
  • Turismo religioso
Imperdibili esperienze per lo spirito. E non solo

Chiese Sondrio

Lungo i sentieri di montagna, alla scoperta dei sentieri della fede
  • Turismo religioso
Chiese Sondrio, Lombardia da visitare

Da Monza a Triuggio

La prima giornata del cammino di Sant'Agostino
  • Turismo religioso
Da Monza a Triuggio

Il vino Franciacorta? Si produce in convento

Famosi e amati in tutto il mondo, i vini Franciacorta sono i compagni ideali di grandi occasioni, feste e momenti da ricordare
  • Turismo religioso
Guida ai conventi dove si produce il Franciacorta

Corte Sant'Andrea e la Via Francigena

Storia e tradizione si uniscono lungo il tratto francigeno che attraversa il territorio lodigiano
  • Turismo religioso
Arco - Corte Sant’Andrea e la Via Francigena

Cammino dei Monaci

Quinta tappa della Via Francigena Renana
  • Turismo religioso
Cammino dei Monaci

Da Saronno a Busto Arsizio

La diciassettesima giornata del Cammino di Sant'Agostino
  • Turismo religioso
da Saronno a Busto Arsizio

Via Francigena Renana

Una via romea fra Reno e Po
  • Turismo religioso
Via Francigena renana, una via romea fra Reno e Po

Restauro libri: laboratori e attività nei monasteri

Restaurare libri rari significa preservare la memoria di opere passate, tasselli della nostra storia, ma anche salvare dall'oblio piccoli capolavori d'arte
  • Turismo religioso
Alla scoperta dell’arte di restaurare libri antichi

Monaci e birra: l'esempio di Monza e Buccinasco

Birrifici artigianali nei monasteri della Lombardia
  • Turismo religioso
Birrifici artigianali nei monasteri della Lombardia

La bottega monastica: dove peccare di gola in Lombardia

Guida per golosi nei monasteri della Lombardia
  • Turismo religioso
Guida per golosi nei monasteri della Lombardia

Chiese Cremona

Il turismo religioso è un'importante attrattiva del turismo italiano. Cremona non manca all'appello con chiese e santuari.
  • Turismo religioso
Chiese Cremona, Lombardia da visitare

Chiese Bergamo

Bergamo: una città con più bellezze di quanto non si pensi. Se ne stanno silenziose dietro facciate di chiese dalla storia centenaria
  • Turismo religioso
Chiese Bergamo, Lombardia da visitare

Da Valmadrera a Pusiano

L'ottava giornata del Cammino di Sant'Agostino
  • Turismo religioso
da Valmadrera a Pusiano

Seveso e la storia di San Pietro Martire

Seveso, una roncola, un Santo e una festa
  • Turismo religioso
Seminario San Pietro - Seveso (MB)

Il Cammino di Santa Giulia

Tesoro tra i tesori di questo cammino il complesso monasteriale di Santa Giulia
  • Turismo religioso
Il Cammino di Santa Giulia