• Arte e Cultura
    • Parchi

La Santissima di Gussago

Posizionata sul Colle Barbisone l’ex complesso domenicano de La Santissima con il suo iconico profilo domina fin dal medioevo il territorio di Gussago offrendo straordinari panorami sulla Franciacorta.

 

Sito amato da tutti i Gussaghesi, La Santissima è anche uno dei Luoghi del Cuore del FAI al 6° posto tra i monumenti preferiti della Lombardia e 3° tra quelli delle provincia di Brescia nella classifica 2021.

La Santissima ha una storia molto antica, già nel 1460 nell’indulgenza emanata da Papa Pio II si parla di una piccola chiesta posta sul colle e in fase di restauro per opera dei Gussaghesi.
La struttura della chiesa fa supporre l’esistenza di un edificio romanico di semplice fattura e costituito da un’unica navata, edificio che fu poi modificato intorno al XVII secolo con gli interventi dei Domenicani che gli conferirono un aspetto più austero, e più tardi nell’Ottocento assunse caratteristiche neogotiche per opera di un nobile lombardo che acquistò l’edificio come sua residenza privata.
Nel corso dei secoli La Santissima ha sempre ricoperto un ruolo rilevante nella società del territorio, ruolo e funzione che si sono adattati per rispondere alle esigenze della società: convento dei Domenicani, ospedale nelle rivoluzioni del tardo settecento, residenza privata, rifugio per gli sfollati durante la guerra e successivamente deposito agricolo. 

Dopo un periodo di abbandono, dagli anni ‘90 sono iniziati lavori di ristrutturazione che hanno portato poi all’organizzazione delle prime visite guidate. Nel 2003 è stato inaugurato il Periplo della Santissima, un’area naturale ad anello posizionata sulla cima del colle, che offre molteplici punti panoramici per godere appieno del paesaggio della Franciacorta oltre a percorsi per passeggiare nella natura a pochi metri dall’adiacente castello.

Imperdibile l’appuntamento con la Pasquetta alla Santissima, che richiama migliaia di persone per il tradizionale picnic sui prati circostanti e nel Parco, istituito nel 2006.

Oggi, questo sito di straordinaria importanza storico-artistica per il territorio sarà anche oggetto di un’importante opera di ristrutturazione alla quale è possibile contribuire con l’ Art Bonus creato dal Ministero della Cultura italiano, e attraverso il quale anche i privati cittadini, gli enti non commerciali e le imprese possono effettuare erogazioni liberali a sostegno del patrimonio culturale pubblico italiano usufruendo di un credito di imposta pari al 65% dell’importo donato.
L’intervento andrà a valorizzare la struttura facendola diventare una location polifunzionale per eventi, mostre e conferenze con inaugurazione ufficiale prevista per l’autunno.

Ogni anno con la primavera sono organizzate visite guidate dall’Ufficio Cultura e Turismo del Comune di Gussago.

L’ accesso agli spazi esterni de La Santissima, al Periplo e al Parco è libero e fruibile tutto l’anno.

Immagine di copertina: comune.gussago.bs.it

Per informazioni:
Comune di Gussago - Ufficio Cultura e Turismo
Tel. 030 2522919 / Interni 202/220
scoprigussago@comune.gussago.bs.it 
 

 

 


Altri link

Facebook
Portami qui: La Santissima di Gussago

Dello stesso tema

Milano, a misura di bambino

A Milano abitano anche bambini, che frequentano scuole, giocano ai parchetti, vanno al cinema: insomma qui vivono e intendono anche divertirsi
  • Arte e Cultura
Milano, una città a misura di bambino

Viaggia sui treni storici in Lombardia

Tutti in carrozza viaggiando sui treni storici lombardi.
  • Arte e Cultura
Viaggia sui treni storici in Lombardia

Sabbioneta, il Polo Museale "Vespasiano Gonzaga"

  • Arte e Cultura
Sabbioneta, il Polo Museale

Strada Basolata Romana

  • Arte e Cultura
Strada Basolata Romana

FINESTRE APERTE

Un nuovo progetto a cura dell’Associazione Tapirulan
  • Arte e Cultura
FINESTRE APERTE

Monumenti Cremona

Cremona: una splendida città d'arte dalla sobria eleganza e dai tanti monumenti, da girare a piedi o in bicicletta
  • Arte e Cultura
Monumenti Cremona, Lombardia da visitare

Palazzo d'Arco a Mantova

Vita quotidiana di una nobile famiglia tra Settecento e Ottocento
  • Arte e Cultura
Palazzo d'Arco - ph: Federica Bottoli

Personaggi Pavesi

  • Arte e Cultura
Personaggi Pavesi

Mantova & il Festivaletteratura

Mantova è una città viva 365 giorni l’anno. Grazie a festival di respiro internazionale. A partire dal prestigioso Festivaletteratura
  • Arte e Cultura
Mantova & il Festivaletteratura

Un gita a Lodi per scoprire cosa c’è dietro al latte che arriva sulle nostre tavole

  • Arte e Cultura
Un gita a Lodi per scoprire cosa c’è dietro al latte che arriva sulle nostre tavole

Una visita all’Abbazia del Cerreto

Abbazia del Cerreto: un gioiello cistercense nel Lodigiano
  • Arte e Cultura
Una visita all’Abbazia del Cerreto

Il Museo Civico Carlo Verri

Tradizioni e resti archeologici a Biassono
  • Arte e Cultura
Il Museo Civico Carlo Verri di Biassono

Mantova ai tempi di Dante

A settecento anni dalla morte di Dante, l'esposizione di Palazzo Ducale dedicata al sommo poeta invita a soffermarci sulla storia trecentesca della città prima dei fasti rinascimentali.
  • Arte e Cultura
Mantova ai tempi di Dante - Palazzo della Ragione

Mantova, una piccola città, una grande emozione

Cupole, campanili, torri e piazze di un'affascinante città, che stupisce ad ogni angolo
  • Arte e Cultura
Mantova, una piccola città, una grande emozione

Milano e i suoi ponti

  • Arte e Cultura
Milano e i suoi ponti

Per armi e armature

  • Arte e Cultura
Per armi e armature - Museo Bagatta Valsecchi

Cremona e la sua musica

La musica di Cremona è più vicina di quanto pensi
  • Arte e Cultura
Cremona e la sua musica

Itinerario romanico-gotico a Lodi

  • Arte e Cultura
Itinerario romanico-gotico a Lodi

Sondrio nel mito di Orlando

Castel Masegra è un possente edificio che da uno spuntone di roccia alto sessanta metri domina Sondrio
  • Arte e Cultura
Sondrio Castello Masegra

I borghi della Bassa Valtellina tra avventure e relax

  • Arte e Cultura
I borghi della Bassa Valtellina tra avventure e relax