• Active & Green

Viaggio all'interno della miniera Bagnada

Lanzada (SO): forse non tutti sanno che questa particolare zona della Valtellina, la Valmalenco, è sempre stata caratterizzata da una grande ricchezza di risorse estrattive: amianto, talco, pietra ollare, serpentiniti. 
 

La Miniera della Bagnada, collocata in Comune di Lanzada è molto recente: fu infatti scoperta nel 1936 e rimase operativa per una cinquantina d’anni. Qui si estraeva il talco carbonato (o talco bianco), ai tempi e tuttora molto utilizzato in diversi processi industriali,  e gran parte della suggestione deriva proprio dal visitare una montagna che appare bianchissima, al cui interno sono state scavate lunghe gallerie per l’estrazione di questo minerale così importante per la vallata. 

Mentre all’esterno vediamo un tipico paesaggio alpino, entrare nella miniera consente di immergersi nel cuore bianco della montagna, dove gli aggregati lamellari tipici del talco si alternano con il marmo bianco.
Si rimane incantati dalla Bagnada: l’esplorazione di un luogo così particolare dentro una montagna apparentemente “normale” fa sentire come in un mondo magico.

La miniera si sviluppa su ben 9 livelli, di cui 4 visitabili.
Sono presenti diverse tipologie di gallerie legate all’utilizzo di coltivazione mineraria: filoni coltivati, gallerie di servizio, discenderie, camminamenti, gallerie e vuoti per la ricarica ed il deposito del materiale sterile.
Tra questi la Riservetta, il locale che serviva per la conservazione degli esplosivi e per la preparazione delle cariche, e il Camerone, spazio ora riservato ai concerti.
Sono in mostra  diverse attrezzature utilizzate ai tempi nel lavoro di miniera.

Per i più esperti ed interessati, la miniera Bagnada si colloca nella sequenza di rocce appartenenti alla “Zona Lanzada – Scermendone”; le rocce in cui è scavata la miniera sono i marmi dolomitici triassici. La coltivazione mineraria ha interessato nel tempo due diversi filoni di talco. Il giacimento di talco, suddiviso in vari livelli, è stato asportato integralmente dalla coltivazione. I vuoti lasciati dal corpo minerario, ancora accessibili, rappresentano pertanto la rete di strutture sotterranee di servizio all’attività di coltivazione. 
Le gallerie più prossime alla zona di coltivazione del corpo minerario lasciano quindi il posto a vuoti dalla forma irregolare, di dimensioni limitate e parzialmente invasi dalla ripiena di materiale sterile.

Il meraviglioso viaggio all’interno dell’ecomuseo minerario e mineralogico della Bagnada si articola in tre diversi momenti: percorso con guida nelle gallerie della miniera, il museo minerario, dove sono esposti oggetti del lavoro quotidiano e il museo mineralogico che ospita i principali minerali che possono essere rinvenuti nella Val Malenco.

Il suo recupero e la sua valorizzazione, al termine della attività di coltivazione, hanno un duplice obiettivo: da un lato riportare alla memoria delle comunità locali il passato che ha contribuito a caratterizzare l’identità della Valmalenco, in secondo luogo far conoscere al visitatore le peculiarità di questo patrimonio storico ed ambientale così particolare.
Da ricordare, prima di varcare la soglia della miniera, che il clima all’interno delle gallerie è sempre molto fresco; utile anche in estate un abbigliamento adatto.


ORARI E TARIFFE 
La miniera è aperta tutto l’anno. Gli orari sono suscettibili di variazioni stagionali.
Su richiesta si possono organizzare visite per gruppi di 10 persone minimo.
Biglietto d’ingresso per la visita alla miniera e al Museo minerario:
•    tariffa intera: € 11.00
•    tariffa ridotta: € 8.00 (ragazzi da 5 a 12 anni e adulti over 65 anni; comitive minimo 15 persone)


CONTATTI E PRENOTAZIONI
Le visite si effettuano con prenotazione obbligatoria presso:
•    Comune di Lanzada (SO): tel. +39 0342 453243
•    Consorzio Turistico Sondrio e Valmalenco: tel. +39 0342 451150
Per informazioni di carattere generale: info@minieradellabagnada.it

PUNTO INFORMAZIONI La Brace – hotel, ristorante – Forcola (SO)
www.labrace.it

CONVENZIONI Miniera della Bagnada è convenzionata con Gite in Lombardia.
Prezzo ridotto a tutti i soci in possesso delle Gite in Lombardia Card.
www.giteinlombardia.it

 
Portami qui: Viaggio all'interno della miniera Bagnada

Dello stesso tema

La Bergamasca in un tuffo

Laghi e fiumi: qualità dell’acqua? Eccellente!
  • Active & Green
La Bergamasca in un tuffo

In bicicletta da Aprica alla Val Belviso

  • Active & Green
In bicicletta da Aprica alla Val Belviso

Mototurismo Lombardo: alla scoperta del Lago Maggiore

  • Active & Green
Lago Maggiore

Scopri Sporty!

L’ App di Regione Lombardia dedicata agli appassionati di sport e turismo di montagna
  • Active & Green
Escursionismo sulla neve a Bormio

A piedi in Lombardia

8 itinerari per scoprire a piedi la Lombardia. Dal Lago Maggiore alla Val Camonica, dalla campagna pavese al cuore della Val Masino.
  • Active & Green
A piedi in Lombardia Strada Forra, Lago di Garda

Ciaspolata Prato Valentino: Anello Dosso Laù

Silenzio ovattato, inebriante profumo di bosco, tracce di animali selvatici sulla neve e fantastici panorami. È quanto si può godere compiendo un'attività fisica alla portata di tutti e poco dispendiosa: le escursioni con le racchette da neve.
  • Active & Green
Ciaspolata Prato Valentino: Anello Dosso Laù

Autodromo di Franciacorta, l’adrenalina è vicina a Milano con la A35

  • Active & Green
Autodromo di Franciacorta, l’adrenalina è vicina a Milano con la A35

Centri sportivi della Valmalenco

La Valmalenco offre a tutti gli amanti della natura e agli appassionati di sport diverse strutture-centri sportivi, ognuno con le proprie particolarità.
  • Active & Green
Centri sportivi della Valmalenco

Itinerari artistici e naturalistici in Val Cavallina

Sono moltissime le affascinanti escursioni che si possono svolgere per scoprire la bellezza della Val Cavallina.
  • Active & Green
Itinerari artistici e naturalistici in Val Cavallina

Il Resegone e i Piani d’Erna

Tutto il gusto della montagna tra relax e divertimento per le famiglie ai Piani d’Erna e le ascese più estreme sulle rocce verticali del monte manzoniano
  • Active & Green
Il Resegone e i Piani d’Erna

Visitare il Parco Oglio Nord

Un Parco tutto da scoprire, nel cuore della Pianura Padana, che custodisce tratti di ambienti di sicuro pregio naturalistico.
  • Active & Green
Dal Sebino alla scoperta del Parco Oglio Nord

6 motivi per una gita a Segrate

Storia, attrazioni e curiosità riguardanti Segrate
  • Active & Green
6 motivi per una gita a Segrate

Trekking sul Lago d’Iseo

Passeggiate in bici e itinerari di trekking sui monti del Sebino, fino alle vette del Monte Guglielmo. Scopri il Lago d’Iseo
  • Active & Green
Trekking sul Lago d’Iseo

Alta Via della Valmalenco

L'Alta Via della Valmalenco è un percorso escursionistico in quota costituito da 8 tappe per circa 110 km, che alla fine riporta al punto di partenza.
  • Active & Green
Alta Via della Valmalenco

Gita virtuale a Lecco

Un tour online, tra paesaggi verdi e cultura
  • Active & Green
Sentiero del Viandante

Levadina

Passeggiare nell'Oasi Levadina di San Donato Milanese, un'occasione per trascorrere un pomeriggio immersi nella natura.
  • Active & Green
Levadina

Il Parco Colonie Padane è aperto!

Il parco è di nuovo fruibile!
  • Active & Green
Il Parco Colonie Padane è aperto!

Su e giù in funicolare: il panorama visto dal cielo

Funicolari lombarde: il mezzo di trasporto più romantico creato dall'uomo
  • Active & Green
Su e giù in funicolare: il panorama visto dal cielo

Montagne di storia antica: la Valle Camonica

  • Active & Green
Montagne di storia antica: la Valle Camonica

Alta via della Valmalenco - 6 sesta tappa

Rif. Marinelli Bombardieri (2813 m) - Bocchetta di Caspoggio (2983 m) - A. Fellaria e Rif. Bignami (2382 m)
  • Active & Green
Passaggio dalla bocchetta di Caspoggio