• Turismo religioso
    • Active & Green
    • Arte e Cultura

Orio Litta e la Via Francigena

Un suggestivo percorso che unisce natura, fede e arte, da esplorare a piedi o in bicicletta

Dalle campagne lodigiane alle dimore religiose, scopri i consigli per esplorare la via Francigena ammirando le bellezze del territorio.

 

Il patrimonio culturale lombardo vanta luoghi unici che ogni anno attirano turisti da tutto il mondo. Una delle esperienze più emozionanti da fare in Lombardia è il cammino lungo la Via Francigena: un percorso che non ha nulla da invidiare a quello di Santiago de Compostela. Qui natura, arte e fede si fondono insieme e restano indelebili nella memoria del visitatore.

Cos’è la via Francigena?
Nel Medioevo, le strade che i pellegrini percorrevano per giungere nella città eterna erano chiamate “vie romee”. Tra queste si colloca l’itinerario della Via Francigena, descritto nel dettaglio da Sigerico, Arcivescovo di Canterbury, che nel 990 d.C. si recò a Roma da Papa Giovanni XV: oltre duemila chilometri (suddivisi in 79 tappe) che, partendo dall’Inghilterra giungono al cuore del vecchio continente. Il tratto italiano di questo lungo cammino comprende 44 tappe, a partire dal Gran San Bernardo.

La Francigena nel lodigiano
Il percorso che segue le orme di Sigerico entra nel lodigiano in località Ponte di Mariotto e costeggia il fiume Lambro, proseguendo lungo il Po. Lungo questo cammino ammirerai verdi prati popolati da lepri, fagiani e aironi: uno scenario perfetto per ritrovare quiete e serenità.

Una sosta a Orio Litta: cosa vedere
Il primo cartello che indica la via Francigena è collocato in prossimità di Orio Litta, a circa 20 km da Lodi, a sinistra del Lambro. Qui potrai visitare l’Oratorio della Beata Vergine di Caravaggio, per poi raggiungere la Chiesa Parrocchiale di S. Giovanni Battista Martire, ma soprattutto Villa Litta Carini, imponente dimora che vanta prestigiosi affreschi a tema mitologico. Degna di nota, anche la cella benedettina di Cascina S. Pietro, oggi luogo di accoglienza per i pellegrini.

Via Francigena a piedi: quando partire
Quali sono le stagioni migliori per avventurarsi lungo l’itinerario? Senza dubbio i mesi ideali sono maggio e giugno, oppure settembre e ottobre. Per godere appieno di questa esperienza, infatti, ti consigliamo di escludere i periodi più caldi, quando le temperature diventano proibitive, e di partire molto presto al mattino. In molte tappe è difficile trovare zone d’ombra, per questo ti sarà utile proteggere il capo e utilizzare una crema solare.

In bici lungo la via Francigena: l’itinerario circolare
Se sei appassionato di mountain bike, apprezzerai di sicuro l’itinerario circolare realizzato per collegare Orio Litta e Corte Sant’Andrea. Partendo dal cortile degli scudieri di Villa Litta Carini, dovrai percorrere il sentiero erboso fino al ponte della Roggia su Venere, per poi dirigerti verso Ospedaletto Lodigiano, antico ospitale dei pellegrini. Lungo la strada potrai ammirare la volta del Santuario della Madonna delle Grazie, l’affascinante facciata della Chiesa di Santa Maria in Galilea e fermarti alla “Casa dell’acqua” di Senna Lodigiana, area di sosta informativa e punto di erogazione d’acqua potabile.

Che tu scelga di avventurarti su questo splendido percorso a piedi o in bicicletta, resterai colpito dalla bellezza dei paesaggi e dalle tracce di storia disseminate lungo la strada.


Informazioni sul percorso

Partenza
Orio Litta

Arrivo
Corte Sant’Andrea

Lunghezza totale a piedi
3.6 km

Percorso in bici
3.8 km

Difficoltà:
A piedi: media | In Bicicletta: media

Dello stesso tema

La produzione di distillati dei monaci

Le botteghe monastiche traboccano di prodotti realizzati dai religiosi: scopri con noi dove trovarle
  • Turismo religioso
Liquori e distillati: dove si comprano dai monaci in Lombardia

Lodi, luoghi dell'anima

Nel lodigiano, la rete ciclabile ha raggiunto la formidabile lunghezza di circa 250 chilometri
  • Turismo religioso
Lodi luoghi dell'anima

Cammino dei Monaci

Quinta tappa della Via Francigena Renana
  • Turismo religioso
Cammino dei Monaci

Laboratori di miniatura a Morimondo

Laboratori organizzati dall' Abbazia di Morimondo. Un'ottima occasione per approfondire ed esplorare questa tecnica antica
  • Turismo religioso
Guida ai laboratori di miniatura nei monasteri di Morimondo e Chiaravalle

Il Cammino di Santa Giulia

Tesoro tra i tesori di questo cammino il complesso monasteriale di Santa Giulia
  • Turismo religioso
Il Cammino di Santa Giulia

Da Busto Arsizio a Rho

La diciottesima giornata del Cammino di Sant'Agostino
  • Turismo religioso
da Busto Arsizio a Rho

Da Mariano Comense a Monguzzo

La quinta giornata del Cammino di Sant'Agostino
  • Turismo religioso
da Mariano Comense a Monguzzo

Chiese Cremona

Il turismo religioso è un'importante attrattiva del turismo italiano. Cremona non manca all'appello con chiese e santuari.
  • Turismo religioso
Chiese Cremona, Lombardia da visitare

Chiese Como

Como, apprezzata per la bellezza dei suoi paesaggi, abbina a nobili ville e scorci sul lago anche splendide chiese
  • Turismo religioso
Chiese Como, Lombardia da visitare

La tradizione erboristica dei monasteri lombardi

Nei monasteri e nelle abbazie della Lombardia, saperi e sapori si traducono in prodotti di erboristeria di ottima qualità
  • Turismo religioso
Prodotti di erboristeria, dove acquistarli dai monaci in Lombardia

Chilometro zero in Lombardia: l’agricoltura nei monasteri

Nei monasteri si respira ancora l' atmosfera di un tempo. Se volete comprare dei prodotti genuini, a Km 0, potete rivolgervi ai monaci
  • Turismo religioso
Agricoltura a KM0 nei monasteri della Lombardia

Restauro libri: laboratori e attività nei monasteri

Restaurare libri rari significa preservare la memoria di opere passate, tasselli della nostra storia, ma anche salvare dall'oblio piccoli capolavori d'arte
  • Turismo religioso
Alla scoperta dell’arte di restaurare libri antichi

Da Monza a Triuggio

La prima giornata del cammino di Sant'Agostino
  • Turismo religioso
Da Monza a Triuggio

Da Caslino d'Erba a Valmadrera

La settima giornata del Cammino di Sant'Agostino
  • Turismo religioso
da Caslino d'Erba a Valmadrera

Chiese Lecco

Chiese, basiliche e santuari a Lecco e dintorni: un patrimonio religioso tra il romanico e il culto mariano
  • Turismo religioso
Chiese a Lecco, luoghi di fede

La Via Regina

La Regina delle Vie, antica, cruciale. Con una fitta rete di ospizi e monumenti, testimoni dell’importanza storica, di questo itinerario
  • Turismo religioso
La Via Regina

La Via Priula

Dalle Orobie ai Colli di Bergamo Alta. La Via Priula. Sentieri e strade campestri. Fino al Castello di San Vigilio, in funicolare
  • Turismo religioso
La Via Priula

Da Cantù a Mariano Comense

La quarta giornata del Cammino di Sant'Agostino
  • Turismo religioso
da Cantù a Mariano Comense

Il vino Franciacorta? Si produce in convento

Famosi e amati in tutto il mondo, i vini Franciacorta sono i compagni ideali di grandi occasioni, feste e momenti da ricordare
  • Turismo religioso
Guida ai conventi dove si produce il Franciacorta

Esperienze

Imperdibili esperienze per lo spirito. E non solo
  • Turismo religioso
Imperdibili esperienze per lo spirito. E non solo