• Arte e Cultura
    • Laghi
    • Montagne

Alla scoperta della sponda comasca del Lago di Lugano

Scopriamo quali sono i punti di interesse storico-artistico e  gli itinerari naturalistici che offrono i comuni della sponda comasca dell'Alto Lago di Lugano.

Insieme a Valsolda, meritano una visita Claino con Osteno, Campione d'Italia e Porlezza.

Claino con Osteno, affacciato sulla sponda intelvese del Lago di Lugano di fronte a Porlezza, racchiude nel suo territorio numerosi motivi di interesse turistico.

Da ricordare le pregevoli caratteristiche monumentali dei diversi luoghi di Culto, che riprendono la sapienza dei famosi maestri intelvesi, attivi a partire dal XII secolo addirittura in tutta Europa. 

Seguono le particolarità ambientali, come il giacimento fossilifero di Osteno, famoso a livello mondiale, i cui reperti possono essere osservati al Museo di Scienze Naturali di Milano, al Museo di Grandola ed Uniti, al Museo intelvese dei Fossili di Scaria.

Da vedere le Grotte di Rescia, sulla strada da Osteno a Porlezza, e l’orrido di Osteno, famosa escursione su barca nell’800, più volte richiamato in racconti, romanzi, cartoline e fotografie d’epoca, oggi purtroppo non più visitabile.

Campione d'Italia rappresenta l’unica exclave italiana, essendo completamente circondato dal territorio della Confederazione Svizzera. Benchè il Comune sia oggi noto sia per la presenza del Casinò, ma la storia di Campione d’Italia è addirittura più che millenaria, avendo origine nel 777, dal testamento di un possidente locale di stirpe longobarda che nomina erede universale dei propri beni il monastero di Sant’Ambrogio a Milano.

San Zenone, Santa Maria dei Ghirli, San Pietro e altri edifici religiosi raccontano la storia millenaria del Comune, che dette origine anche alla corporazione dei Maestri Campionesi che durante tutto il Medioevo si esibì in tutta Europa nella scultura e nella architettura, in particolare nella fase di passaggio dal romanico al gotico.

Il Comune di Porlezza chiude il ramo comasco del Lago di Lugano ed è il più importante dal punto di vista della popolazione, oltre a essere una rinomata stazione turistica. 

Fino alla Seconda Guerra Mondiale era attiva la linea ferroviaria Menaggio Porlezza, oggi scomparsa, i cui cimeli sono conservati presso il Museo etnografico di Grandola e Uniti. 

Tutte le frazioni di Porlezza si animano per la festa annuale di San Rocco (16 agosto), ancorché questo non sia il Patrono del Comune, con una serie di attività di antica tradizione ma anche di interesse turistico.

Naturalmente anche Porlezza è ampiamente citata nel romanzo del Fogazzaro, in particolare come sede dell’”imperial regio Commissario”. Tra Porlezza e Menaggio la Riserva Naturale del lago di Piano, importante rifugio per gli uccelli acquatici, inserita nelle liste di protezione dell’Unione Europea. Possibilità di un comodo circuito pedonale ad anello intorno al Lago.

Fra le diverse frazioni, merita assolutamente una visita la frazione di Cima, antico borgo medioevale, con la sua rete di piccole strade a raggera. Monumenti notevoli sono diverse Chiese, disperse in tutti i centri abitati che compongono il Comune, tanto da motivare una corsa non competitiva detta dei “nove campanili”.

Porlezza, che ha un importante numero di strutture ricettive, può essere raggiunta oltre che con veicoli anche attraverso il servizio pubblico di navigazione lacuale sul Ceresio (Lago di Lugano).

-
ph ig: @Casasdecasper

Dello stesso tema

Il suono di Stradivari

Audizioni con strumenti delle Collezioni del Museo del Violino.
  • Arte e Cultura
Il suono di Stradivari

I treni turistici della Lombardia

TrenoBlu e Ferrovia Turistica Camuna
  • Arte e Cultura
TrenoBlu e Ferrovia Turistica Camuna

Giancarlo Sangregorio: casa-atelier dello scultore

Sesto Calende: alla scoperta del raffinato artista milanese che scelse di vivere circondato da cave di pietra.
  • Arte e Cultura
Giancarlo Sangregorio: la splendida casa-atelier

Musei aperti in Lombardia: un inno al talento al femminile

I musei lombardi tornano ad accogliere il pubblico degli appassionati d’arte e non solo, con molte esposizioni declinate al femminile: artiste, opere, figure mitologiche ispiratrici di rassegne e mostre
  • Arte e Cultura
Musei aperti in Lombardia: un inno al talento al femminile

Varese Cult City

  • Arte e Cultura
Fra parchi, palazzi, castelli e siti Unesco

Autunno in Lombardia: 4 eventi per tutti i gusti

  • Arte e Cultura
Autunno in Lombardia: 4 eventi per tutti i gusti

Le prime 10 località turistiche del milanese nel 2019

  • Arte e Cultura
Le prime 10 località turistiche del milanese nel 2019

Alla scoperta del Pordenone

Prosegue il percorso condiviso con le città di Piacenza e Pordenone
  • Arte e Cultura
Alla scoperta del Pordenone

Teatro: chi è di scena in Lombardia

In Lombardia si torna a teatro in tutta sicurezza: ecco alcuni spettacoli e festival da non perdere
  • Arte e Cultura
Teatro: chi è di scena in Lombardia

Le Cattedrali Vegetali in Lombardia

  • Arte e Cultura
Cattedrale vegetale

Monumenti Lodi

Nel centro di Lodi è possibile notare palazzi e monumenti che sono dei veri e propri gioielli architettonici e decorativi
  • Arte e Cultura
Monumenti Lodi, Lombardia da visitare

Festival della Fotografia Etica

Fotogiornalismo responsabile: il Festival della Fotografia Etica
  • Arte e Cultura
Festival della Fotografia Etica

La Lombardia nei quadri dei grandi pittori italiani

I quadri più belli che riprendono i paesaggi lombardi, un’immersione nei panorami naturali e urbani della regione  
  • Arte e Cultura
La Lombardia nei quadri dei grandi pittori italiani

I luoghi del Rigoletto a Mantova

Fra realtà e fantasia, un itinerario in musica ripercorre i luoghi dell’opera verdiana ambientata a Mantova nel XVI secolo
  • Arte e Cultura
I luoghi del Rigoletto a Mantova

Natura e sapori intorno a Pavia

Alla scoperta di curiosità e tradizioni di alcuni Comuni a Nord e ad Est di Pavia
  • Arte e Cultura
Borgarello - Nord ed Est Pavia

Varese da scoprire

Sulle tracce delle chiese scomparse
  • Arte e Cultura
Varese da scoprire

Mantova ai tempi di Dante

A settecento anni dalla morte di Dante, l'esposizione di Palazzo Ducale dedicata al sommo poeta invita a soffermarci sulla storia trecentesca della città prima dei fasti rinascimentali.
  • Arte e Cultura
Mantova ai tempi di Dante - Palazzo della Ragione

Castelli in Lombardia

Il fascino della Lombardia attraverso i suoi castelli
  • Arte e Cultura
Castelli in Lombardia, paesaggi da favola

Alla scoperta della sponda lecchese del Lago di Como

  • Arte e Cultura
Alla scoperta dei comuni della sponda lecchese del Lago di Como

Itinerario: La Franciacorta

La meta ideale per chi ama il turismo culturale
  • Arte e Cultura
Itinerario: La Franciacorta