• Kunst und kultur

Tiziano e l'immagine della donna nel cinquecento veneziano

Wann
Von 23/02/2022
zu 05/06/2022
Wo
Palazzo Reale
Piazza Duomo, 12, Milano
Kontakte
+39 02 92 800 822
Offizielle website

Questa mostra parla della donna dipinta da Tiziano e dai suoi contemporanei: di bellezza, eleganza e sensualità, e del ruolo tutto particolare che la loro rappresentazione acquistò nella Venezia del Cinquecento.

Palazzo Reale apre il 2022 con una grande mostra dedicata all’immagine della donna nel Cinquecento nella pittura del grande maestro Tiziano e dei suoi celebri contemporanei quali Giorgione, Lotto, Palma il Vecchio, Veronese e Tintoretto, dal 23 febbraio al 5 giugno.

Circa un centinaio le opere esposte di cui 47 dipinti, 16 di Tiziano, molti dei quali in prestito dal Kunsthistorisches Museum di Vienna, cui si aggiungono sculture, oggetti di arte applicata come gioielli, una creazione omaggio di Roberto Capucci a Isabella d’Este (1994), libri e grafica.

L’esposizione – afferma la curatrice - aspira a riflettere sul ruolo dominante della donna nella pittura veneziana del XVI secolo, che non ha eguali nella storia della Repubblica o di altre aree della cultura europea del periodo.

La struttura portante dell’esposizione affronta in otto sezioni un argomento eternamente valido ma anche completamente nuovo, presentando l’immagine femminile attraverso tutto l’ampio spettro delle tematiche possibili e nel contempo mettendo a confronto gli approcci artistici individuali tra Tiziano e gli altri pittori del tempo.

Partendo dal tema del ritratto realistico di donne appartenenti a diverse classi sociali, passando a quello fortemente idealizzato delle così dette “belle veneziane” si incontrano via via celebri eroine e sante, fino ad arrivare alle divinità del mito e alle allegorie. Inclusi nella mostra anche i ritratti e gli scritti di famosi poeti che cantarono l’amore ed equipararono la ricerca del bello all’esaltazione della donna e della bellezza femminile, come anche ritratti delle donne scrittrici, nobildonne, cittadine e anche cortigiane.

Grazia, dolcezza, potere di seduzione, eleganza innata sono le componenti fondamentali delle immagini femminili della Scuola Veneta, che vede in Tiziano il protagonista indiscusso, grazie a lui lo scenario artistico dell’epoca muta completamente. Per Tiziano la bellezza artistica corrisponde a quella femminile: meno interessato al canone della bellezza esteriore rispetto alla personalità di una donna e alla femminilità in quanto tale, riesce a non sminuirne mai la dignità, indipendentemente dal contesto, dalla narrazione o dalla rappresentazione.

Le “belle veneziane” sono donne reali o presunte tali, ritratte a mezza figura e fortemente idealizzate. Grazie allo studio approfondito di testi fondamentali come ultimamente L’arte de’ cenni di Giovanni Bonifacio (1616), una sorta di enciclopedia dei gesti, queste donne non vengono più considerate come cortigiane ma come spose.

Con vesti spesso scollate, dove il mostrare il seno non è simbolo di spregiudicatezza sessuale, ma, al contrario, sta a significare l’apertura del cuore, un atteggiamento di sincerità e verità, atto consensuale della donna verso lo sposo per suggellare le nozze. Queste opere sostituiscono i ritratti reali di donne delle classi patrizie o borghesi, avversati dal sistema oligarchico di governo che rifiutava il culto della personalità individuale. Quando Tiziano ritrae donne reali si tratta di figure non veneziane, come Isabella d’Este, marchesa di Mantova, o sua figlia Eleonora Gonzaga, duchessa di Urbino. Le cortigiane erano spesso anche colte ed alcune di loro diventarono famose per i loro scritti, come per esempio Veronica Franco, che in una lettera ringrazia persino Tintoretto per averla ritratta. Tuttavia sino ad oggi esistono pochissimi ritratti identificabili con sicurezza con cortigiane individuali in dipinti a olio.

Ci sono poi le eroine come Lucrezia, Giuditta o Susanna che rappresentano l’onore, la castità, il coraggio e il sacrificio o Maria Maddalena nella sua fase spirituale di penitenza. E infine le figure mitologiche come Venere che nasce dal mare come Venezia e personifica la città. In tutte le donne dipinte Tiziano celebra le loro molteplici e diversificate qualità. Agli occhi di chi le guarda appaiono tutte come fortissime personalità, come divinità

Una mostra Comune di Milano Cultura, Palazzo Reale e Skira editore in collaborazione con Kunsthistorisches Museum di Vienna

a cura di Sylvia Ferino

main sponsor Fondazione Bracco

(Ph: Settemuse.it)

Öffnungszeiten

Da martedì a domenica ore 10:00-19:30, giovedì chiusura alle 22:30. Ultimo ingresso un'ora prima. Lunedì chiuso.
Festivi 17,18,25 apr e 1° mag ore 10-19.30, 2 giugno 10-22.30, 15 ago 10-19.30 (ultimo ingresso un'ora prima).

Bringen sie mich dorthin: Tiziano e l'immagine della donna nel cinquecento veneziano

Orte

Palazzo reale

  • Kunst und kultur
Palazzo Reale
33 mt

Das dommuseum in Mailand

  • Kunst und kultur
Das Dommuseum in Mailand
35 mt

Museo del novecento

  • Kunst und kultur
Museo del Novecento
112 mt

Dom von Mailand

  • Religionstourismus
Dom von Mailand
114 mt

Galleria Vittorio Emanuele II

  • Lifestyle
Galleria Vittorio Emanuele
294 mt

Da theatermuseum der scala

  • Kunst und kultur
Da Theatermuseum der Scala
432 mt

Biblioteca und Pinacoteca Ambrosiana

  • Kunst und kultur
Biblioteca und Pinacoteca Amborsiana
432 mt

Teatro alla Scala

  • Kunst und kultur
Teatro alla Scala
487 mt

Das haus Von Manzoni museo manzoniano

  • Kunst und kultur
Das Haus von Manzoni - Museo Manzoniano
510 mt

Teatro nuovo

  • Kunst und kultur
Teatro Nuovo
577 mt

Kirche San Bernardino alle Ossa

  • Religionstourismus
Kirche San Bernardino alle Ossa
607 mt

Museo poldi pezzoli

  • Kunst und kultur
Museo Poldi Pezzoli
677 mt

Teatro Carcano

  • Kunst und kultur
Teatro Carcano
794 mt

Botanischer Garten Brera

  • Aktiv & grün
Botanischer Garten Brera
865 mt

Teatro manzoni

  • Kunst und kultur
Teatro Manzoni
900 mt

Basilica San Lorenzo

  • Religionstourismus
Basilica di San Lorenzo, Chiese a Milano
936 mt

Colonne di San Lorenzo

  • Kunst und kultur
Colonne di San Lorenzo
995 mt

Pinacoteca di brera

  • Kunst und kultur
Pinacoteca di Brera
1.01 km

Kirche von san maurizio

  • Religionstourismus
Kirche von San Maurizio
1.02 km

Das naturgeschichte museum

  • Kunst und kultur
Das Naturgeschichte-Museum
1.17 km

Wo wollen sie übernachten

SANTA TECLA 5 SUB 106

Milano
SANTA TECLA 5 SUB 106
94 mt

SUITE SANTA TECLA PRESTIGE SCALA A

Milano
SUITE SANTA TECLA PRESTIGE SCALA A
94 mt

SANTA TECLA EXECUTIVE

Milano
SANTA TECLA EXECUTIVE
94 mt

SANTA TECLA LUXURY

Milano
SANTA TECLA LUXURY
114 mt

CASA PAPERINO SUAP

Milano
CASA PAPERINO SUAP
167 mt

SUITE SANTA TECLA DELUXE SCALA B

Milano
SUITE SANTA TECLA DELUXE SCALA B
170 mt

SANTA TECLA SUPERIOR

Milano
SANTA TECLA SUPERIOR
170 mt

ELEGANT APARTMENT IN MILANO DUOMO

Milano
ELEGANT APARTMENT IN MILANO DUOMO
175 mt

EXCLUSIVE SUITE IN MILANO DUOMO

Milano
EXCLUSIVE SUITE IN MILANO DUOMO
175 mt

UNIQUE SUITE IN MILANO DUOMO

Milano
UNIQUE SUITE IN MILANO DUOMO
175 mt

SUITE MILANO DUOMO

Milano
SUITE MILANO DUOMO
182 mt

369HOMES CANNOBIO8 SUB. 727

Milano
369HOMES CANNOBIO8 SUB. 727
192 mt

369HOMES CANNOBIO8 SUB. 722

Milano
369HOMES CANNOBIO8 SUB. 722
192 mt

369HOMES CANNOBIO8 SUB. 725

Milano
369HOMES CANNOBIO8 SUB. 725
192 mt

369HOMES CANNOBIO8 SUB. 719

Milano
369HOMES CANNOBIO8 SUB. 719
192 mt

369HOMES CANNOBIO8 SUB. 731

Milano
369HOMES CANNOBIO8 SUB. 731
192 mt

369HOMES CANNOBIO8 SUB. 720

Milano
369HOMES CANNOBIO8 SUB. 720
192 mt

369HOMES CANNOBIO 8 SUB. 717

Milano
369HOMES CANNOBIO 8 SUB. 717
192 mt

SANTA RADEGONDA 8_SUB 51

Milano
SANTA RADEGONDA 8_SUB 51
193 mt

STARHOTELS ROSA GRAND

Milano
STARHOTELS ROSA GRAND
197 mt