• Borghi
    • Food & Wine
    • Active & Green

Franciacorta: la terra dei vini e non solo…

La Franciacorta è uno di quei territori che si possono esplorare e godere lentamente anche senza una meta precisa, senza un itinerario definito.

 

Qui la bellezza è ovunque: borghi, ville, cascine e castelli si susseguono in uno scenario naturale incantevole, formato da basse colline moreniche coperte di vigneti e uliveti.

Un paesaggio dolce e ondulato, che riserva, dietro ogni curva, piccole e grandi sorprese. Famosa nel mondo per i suoi vini, la Franciacorta è una zona compresa tra la città di Brescia e il lago d’Iseo. Il suo nome, un po’ curioso, deriva dall’unione di due parole: franchae e curtes, con riferimento all’esenzione da dazi e gabelle di cui godevano molte delle sue corti, in gran parte amministrate da Benedettini e Cluniacensi.

In Franciacorta i molti edifici storici, primi fra tutti i monasteri e le ville patrizie, che raccontano secoli di lavoro e di prosperità, si integrano armoniosamente con il paesaggio incantevole.

Il Monastero di S. Pietro in Lamosa, nel comune di Provaglio d’Iseo fu donato nel 1083 da una ricca famiglia ai monaci di Cluny, e nel corso dei secoli subì diverse trasformazioni passando di mano in mano fino a divenire di proprietà di un’altra famiglia aristocratica.

Solo nel 1983 la famiglia cedette il Monastero al Comune, che dopo diversi lavori di restauro durati più di 20 anni lo restituì ai suoi cittadini, con la sua storia e con i suoi importanti affreschi.

Altra vera perla, che spicca tra i vari complessi religiosi del Nord Italia, è l’Abbazia Olivetana di S. Nicola a Rodengo Saiano. Fu fondata prima del 1050 dai monaci cluniacensi in un punto strategico, alle porte della città e meta di pellegrini, vivendo anni d’oro con la presenza dei più importanti artisti bresciani.

L’avvento di Napoleone segnò l’inizio del declino dell’Abbazia, che venne trasformata in fattoria e in seguito recuperata da Papa Paolo VI e restituita ai monaci olivetani. Splendidi i tre chiostri e molto suggestiva la Chiesa di S. Nicola, nella cui sacrestia spiccano gli affreschi del Romanino. Sono solo alcune delle bellezze artistiche e storiche che si possono incontrare in questo incantevole territorio.
 

 

La Franciacorta è una zona famosa per la produzione del vino Franciacorta DOCG, ben conosciuto non solo in Italia ma anche all’estero.

Antiche sono le prime tracce di vigneti che risalgono, appunto, all’epoca preistorica; la coltivazione della vite crebbe ininterrottamente dal periodo dei Romani sino al pieno Medioevo, grazie alle favorevoli condizioni climatiche e del suolo.

Il Franciacorta è un vino italiano molto apprezzato e riconosciuto a livello internazionale. Le sue bollicine ci accompagnano nei nostri migliori momenti di convivialità a tavola, dall’antipasto fino a tutte le altre portate. Ma il Franciacorta non è solo un vino. Attorno a lui c’è un intero mondo ricco di gusti, sentori e sfumature sorprendenti.

La cultura del vino locale si sposa con la crescita della ristorazione di alto livello: molti ristoranti della zona e aziende vinicole propongono menù ricercati e abbinamenti vino-cibo ben studiati e dal risultato decisamente brillante, per un trionfo del gusto e del sapore.

Tra le prelibatezze gastronomiche della zona in particolare merita il manzo all’olio di Rovato, dalla cottura lenta e da servire con la polenta. Altri piatti tipici della zona sono la tinca al forno di Clusane, da degustare con un Franciacorta Extra Brut, e il Risotto al Franciacorta, perfetto con un Franciacorta Pas Dosé.
 

Dello stesso tema

Bassa Bergamasca... un viaggio nel tempo

Pochi chilometri racchiudono un’incredibile concentrazione di castelli e di borghi medievali, la maggior parte dei quali perfettamente conservati e aperti al pubblico.
  • Borghi
Bassa Bergamasca... un viaggio nel tempo

La pianura bergamasca e il suo territorio

  • Borghi
La pianura bergamasca e il suo territorio

Bergamo: le 10 località più turistiche del 2019

L’esplorazione è veramente l’essenza dello spirito umano.(F. Borman)
  • Borghi
Bergamo: le 10 località più turistiche del 2019

Borghi Mantova

I borghi di Mantova soddisfano sia i buongustai, sia gli appassionati di storia e leggende
  • Borghi
Borghi Mantova, Lombardia da visitare

Storia di Lodi

La città di Lodi lega le sue origini
  • Borghi
Storia di Lodi

Borghi Lecco

Lecco è un territorio che offre località ricche di storia, arte e cultura. Lecco è il lago con i tanti borghi
  • Borghi
I borghi a Lecco, piccoli gioielli da scoprire

Le 10 mete più turistiche del 2019 del territorio bresciano

Vi presentiamo la classifica delle 10 destinazioni più frequentate nell’area bresciana nel 2019.
  • Borghi
Le 10 mete più turistiche del 2019 del territorio bresciano

Franciacorta: la terra dei vini e non solo…

  • Borghi
Franciacorta: la terra dei vini e non solo…

Borghi Pavia

Arte, sapore, relax. I borghi del pavese sono una fantastica meta per il week end
  • Borghi
Borghi Pavia, Lombardia da visitare

I 21 borghi più belli d'Italia in Lombardia

  • Borghi
Vista di Soncino (CR)

Nei borghi del Lago d’Iseo

I borghi e i paesi sul lago d’Iseo sono gioielli di viuzze e negozi, tra storia e naturalismo.
  • Borghi
Nei borghi del Lago d’Iseo

Borghi più belli d’Italia

Alla scoperta dei borghi della lombardia tra arte, cultura ed eventi
  • Borghi
Molti si trovano in Lombardia. Se ne occupa anche Dove

Mantova e il risveglio dei fiori di loto

Appena fuori Mantova, il Borgo di Grazie è uno scrigno di tesori d’arte nell’incantevole scenario del Lago Superiore del Mincio
  • Borghi
Mantova e il risveglio dei fiori di loto

La sorprendente bellezza della Valle San Martino

Antiche fortezze, chiese e palazzi storici celano un inedito patrimonio culturale e ambientale in provincia di Lecco e di Bergamo.
  • Borghi
La sorprendente bellezza della Valle San Martino

L’Alto Oltrepò: Appennino di Lombardia

  • Borghi
L’Alto Oltrepò: Appennino di Lombardia

Tra Serio e Oglio... passeggiando nella Bassa Bergamasca

La bassa bergamasca orientale è una zona geografica pianeggiante posta a sud della città di Bergamo. È delimitata a est dal fiume Oglio, a sud dalla provincia di Cremona, a ovest dal fiume Serio.
  • Borghi
Fiume Oglio

Su e giù per verdi valli e colline varesine

  • Borghi
Su e giù per verdi valli e colline varesine

I fiumi e la loro storia: tra il Brembo e l’Adda

  • Borghi
I fiumi e la loro storia: tra il Brembo e l’Adda

Il fiume Oglio tra la Provincia di Brescia, Bergamo e Cremona

Percorre tutta la regione Lombardia bagnando la Pianura Padana nelle province di Brescia, Bergamo, Cremona e Mantova dove si immette nel Po’
  • Borghi
Il fiume Oglio tra la Provincia di Brescia, Bergamo e Cremona

Val Cavallina: un salto nella storia alla scoperta di borghi perduti

Lungo i confini orientali della provincia di Bergamo alla conquista della Val Cavallina.
  • Borghi
Val Cavallina: un salto nella storia alla scoperta di borghi perduti