In bici nella Brianza Lecchese

Itinerario cicloturistico lungo l'Adda

itinerario cicloturistico lungo l'Adda

Questo percorso è il naturale proseguimento dell'anello dei laghi, la ciclopedonale che costeggia i laghi di Garlate e Olginate.


È un itinerario molto piacevole e adatto a tutta la famiglia, percorribile in poco più di 1 ora e 30 per un totale di circa 30 km andata e ritorno. Durante il percorso si possono osservare varie specie di uccelli acquatici, magnifici scorci sul Resegone e sulle Grigne da un lato e, dall'altro, sulle verdi colline brianzole.


Da Olginate si prosegue sempre lungo l'alzaia del fiume Adda su un tracciato sterrato; si giunge a Brivio, nel cui centro storico si erge un castello che costituiva parte del sistema difensivo dell'Adda. Immersi nel verde si prosegue a pedalare seguendo le anse del fiume, frequentate da molte specie di volatili acquatici.


Dopo qualche chilometro si raggiunge Imbersago, dove è possibile prendere il traghetto ricostruito secondo il progetto di Leonardo Da Vinci, per attraversare il fiume. Proseguendo lungo l'alzaia in direzione sud si trova la grande forra dove sorge la diga di Robbiate (m 198). In questa zona inizia l'Ecomuseo di Leonardo, percorso composto da 14 tappe di interesse storico-culturale.


Poco dopo troviamo il maestoso ponte in ferro di Paderno d'Adda, realizzato nel 1899, che con la sua campata unica collega le province di Lecco e Bergamo. La strada, ora asfaltata, corre lungo l'alzaia fino a raggiungere la diga di Poiret (m 186) dove, poco oltre, si raggiunge Stallazzo (m 177), centro informativo dell'ecomuseo.


Da qui si può decidere di proseguire l'itinerario ciclabile verso Milano continuando a pedalare lungo l'alzaia del fiume e percorrendo poi i navigli milanesi.

Seguici sui nostri social