Ecomuseo Adda di Leonardo

Ecomuseo Adda di Leonardo, Musei Milano

Ecomuseo Adda di Leonardo, Musei Milano

Il percorso dell'Ecomuseo dell'Adda di Leonardo permette di scoprire un territorio poco conosciuto a chi non vi abita, attraversando le province di Milano, Monza e Brianza fino a Lecco, lungo il corso del fiume.


L'area dell'Ecomuseo coinvolge il Parco Adda Nord e il territorio che si estende nelle province di Lecco, Milano e Bergamo.


Ciò che lo contraddistingue è la presenza dell'acqua: scorci suggestivi valorizzano il territorio che si snoda lungo il fiume Adda e accoglie i navigli di Paderno e della Martesana.


Questo ecomuseo, cioè un museo che si sviluppa all'aperto sul territorio riconoscendo il valore dei suoi beni, onora il grande Leonardo Da Vinci nei luoghi in cui approfondì i suoi studi, sviluppò invenzioni e fece le sue osservazioni sulla natura.


Leonardo giunse a Milano nel 1482 proponendosi a Ludovico il Moro come ingegnere militare e restò al suo servizio per quasi un ventennio, durante il quale si dedicò allo studio dei corsi d'acqua.


Il percorso dell'Ecomuseo dell'Adda di Leonardo inizia al traghetto leonardesco che collega Imbersago e Villa d'Adda e termina al Radun di Groppello, alla porta sud.


Passeggiando per l'Ecomuseo Adda si incontrano pregevoli testimonianze storiche: vestigia celtiche, longobarde e romane, opere idrauliche della bonifica benedettina alto medioevale, castelli medioevali e rinascimentali, chiese, santuari, centrali idroelettriche, filatoi e opifici cotonieri e il sito patrimonio dell'Unesco Villaggio operaio di Crespi.


Lungo il percorso si incontra la sede dell'ecomuseo, lo Stallazzo situato a Cornate d'Adda, un luogo che un tempo serviva da ricovero e sito di cambio dei cavalli che rimorchiavano i barconi controcorrente.


Più avanti si trova anche la seconda sede ecomuseale del Santuario della Rocchetta, una piccola chiesa a picco sull'Adda del XIV secolo.


Si trova proprio vicino a questa chiesa il paesaggio a cui Leonardo si ispirò per lo sfondo della Vergine delle Rocce. Percorrendo questo ecomuseo lungo l'Adda sembra di fare un salto indietro nel tempo, attraversando i secoli che ci separano dall'epoca di Leonardo Da Vinci e riscoprendo i luoghi che egli stesso ha vissuto e scoperto.

Seguici sui nostri social