Sacro Monte Varese

Sacro Monte di Varese, Chiese Varese

Sacro Monte di Varese, Chiese Varese

Arte e natura, fede e sport.


Il Sacro Monte di Varese è una meta adatta ad ogni turista. Patrimonio dell'Unesco dal 2003, il seicentesco percorso e il borgo di Santa Maria del Monte sono uno dei vanti della città e della Lombardia.


Lo si raggiunge facilmente da Varese e si può parcheggiare in via Prima Cappella, per iniziare la salita dal basso, oppure presso il Piazzale Pogliaghi, posto alle spalle del Santuario, in cima.


E' possibile raggiungerlo anche con i mezzi pubblici o la funicolare.




Le cappelle


Sono quattordici le cappelle che accompagnano il visitatore durante la salita. Sono tutte dedicate ai misteri del Rosario e sono delle opere artistiche eccezionali.


Ognuna ha una propria architettura, curata nei minimi particolari, che conserva all'interno sculture e dipinti. Quando vi affacciate per osservare le scene rappresentate ricordatevi di guardare anche gli affreschi dei soffitti, sono magnifici. Purtroppo le grate e i vetri posti a protezione non permettono di fare foto soddisfacenti, per questo vi invitiamo a constatare di persona!


gita al sacro monte di varese cappelle



Santuario di Santa Maria del Monte


Superata l'ultima cappella, ci troviamo dinnanzi alla salita che porta al Santuario e al borgo di Santa Maria del Monte. Qui siamo accolti da una enorme statua di Mosè e salendo la scalinata possiamo entrare nel Santuario, dopo aver fatto tappa alla terrazza panoramica. Il Santuario rappresenta l'apice del percorso attraverso i misteri del rosario illustrando la gloriosa Assunzione di Maria Vergine in cielo nella gloria degli Angeli e dei Santi: non è molto grande ma ricco di affreschi da ammirare.


Vi consigliamo vivamente di visitare anche la cripta adiacente, restaurata e aperta al pubblico. Qui potrete ammirare i resti della chiesa altomedioevale ornata da stupendi affreschi trecenteschi. L'ingresso è a pagamento con una interessante visita guidata, oppure libero dopo le 17:30.


gita al sacro monte di varese affreschi



I Musei


Non pensate che sia tutto qui. Nel borgo di Santa Maria del Monte abbiamo scoperto due bei musei che meritano senza dubbio una visita. Il Museo Baroffio si trova a fianco dell'ingresso del Santuario e ospita sculture romaniche, codici miniati e dipinti donati al Santuario dal barone Giuseppe Baroffio. E' stato riaperto nel 2001 e ampliato con una sezione di opere di arte sacra contemporanea.


Una visita è d'obbligo anche al Museo Pogliaghi, ospitato nella casa che l'eclettico e geniale artista milanese elesse come sua residenza. Dall'esterno sembra una normale casa di inizio Novecento, forse un po' bizzarra, ma nulla a confronto dell'interno. Varcata la soglia sarete immersi in una miriade di bozzetti e sculture dell'artista,  reperti greci, romani e orientali in un mix unico e originale. Metà casa e metà atelier artistico: ogni stanza è diversa dall'altra e ogni porta vi condurrà in un mondo a parte. Apice della visita il salotto con il gesso preparatorio della porta del Duomo di Milano a grandezza naturale sulla parete di fondo; lo spettacolo vi lascerà a bocca aperta!


gita al sacro monte di varese musei



Il panorama e il Parco Campo dei Fiori


Parlando del Sacro Monte non possiamo dimenticare lo scenario naturalistico nel quale è immerso. Collocato su una collina alle spalle di Varese, nelle belle giornate potrete ammirare da qui buona parte della Pianura Padana e le montagne lombarde fino a quelle della bergamasca e della Valtellina.


A stupirci è stata però Varese, una città che sembra sparire come inghiottita dal bosco che scende dalle pendici della montagna. Sarà per questo che la chiamano "città giardino"?  Infine, per i più sportivi, segnaliamo che dalla sommità del Sacro Monte partono diversi sentieri che conducono alla scoperta dal Parco Regionale Campo dei Fiori, percorsi perlopiù accessibili a tutti per trascorrere una bella giornata all'aria aperta.


gita al sacro monte di varese panorama




Testi e foto di:


una giornata sulla pista ciclabile della val brembana


Seguici sui nostri social