Sirmione

Sirmione, la perla del Garda

Sirmione, la perla del Garda

Posto nel cuore del Basso Garda, in strategica posizione al centro del lago, Sirmione è una località ricca di storia e semplicemente incantevole. Un borgo bello da esplorare e percorrere a piedi, con alcune chicche imperdibili, come le celebri terme.


Ad accogliervi al suo ingresso la Rocca Scaligera, costruita a scopo strategico alla fine del 1200. È uno dei castelli italiani meglio conservati, dotato di una darsena che costituisce un raro esempio di fortificazione destinata a uso portuale.


All'interno dell'ampio portico interno del castello è stato allestito un lapidario romano e medievale, oltre a una breve mostra con le informazioni più importanti sulla Rocca. Una passeggiata sui camminamenti di ronda delle mura è d'obbligo, così come salire in cima al mastio, la torre più alta della fortezza, dalla quale si gode una vista spettacolare.


Il borgo, costituito da strette e caratteristiche viuzze, offre tanti negozietti e luoghi tipici dove mangiare. Nella parte occidentale dell'abitato, ecco invece il centro termale, con vista spettacolare. Si parlava fin dal Rinascimento di una fonte d'acqua termale, sebbene la scoperta vera risalga alla fine dell'Ottocento. Oggi le terme di Sirmione sono conosciute per le proprietà preventive e terapeutiche dell'acqua termale sulfurea salsobromoiodica.


Andando avanti, in eccezionale posizione panoramica, all'estremità della penisola di Sirmione si trovano i resti di una sontuosa villa romana, le cosiddette Grotte di Catullo. Grotte perché lo stato di conservazione degli antichi ruderi la fanno assomigliare a un sito di cavità naturali, di Catullo in onore del poeta latino che celebrò la bellezza della cittadina. All'ingresso del parco, l'Antiquarium espone, oltre alla pianta generale della villa, testimonianze fotografiche degli scavi, dei restauri e reperti particolarmente interessanti come mosaici pavimentali, oggetti di bronzo e ceramica, frammenti di stucchi e affreschi e una scultura raffigurante la testa di uno dei Dioscuri.


Le Grotte di Catullo si raggiungono a piedi con una camminata di circa un chilometro attraverso il centro storico e l'ultimo tratto della penisola sirmionese. Nei mesi estivi è in servizio un trenino elettrico.


Finita la visita, relax sulla vicinissima spiaggia Giamaica, uno dei litorali più suggestivi del Garda, caratterizzato da grandi rocce lisce a pelo d'acqua dove prendere il sole e fare il bagno in acque cristalline.

Seguici sui nostri social