Orto Botanico Università di Pavia

Orto Botanico Università di Pavia, Giardini Pavia

Orto Botanico Università di Pavia, Giardini Pavia Umberto Barcella

L'Orto Botanico dell'Università di Pavia si trova nell'attuale sede dagli ultimi decenni del 1700, dopo una complessa sequenza di tentativi per trovare una sede idonea alla coltivazione e all'insegnamento dei semplici nella facoltà medica.


La prima cattedra di Botanica fu istituita da Fulgenzio Witman (1763-1773), monaco vallombrosano allievo di Maratta, che insegnò a Pavia dal 1763 al 1773: in questo periodo fu invitato a dare indicazioni per la costruzione di un giardino dei semplici in luoghi diversi dalla sede attuale dell'Orto Botanico.


Nel 1773 furono, dunque, intrapresi i lavori per la costruzione della sede odierna.


Diverse sono le collezioni presenti all'interno dell'Orto Botanico: l'arboreto che ha contribuito a rendere la struttura un punto di riferimento nel panorama italiano. Importante è anche la raccolta degli erbari, ed i due gruppi di azalee.


Il roseto è diviso in tre settori: uno raccoglie le rose selvatiche, un altro le rose antiche. L'ultimo gruppo raccoglie gli ibridi moderni.


Sono presenti anche collezioni di piante acquatiche, officinali, tropicali, succulente e cactacee.


Oltre ad altre numerose varietà di piante, all'interno dell'Orto Botanico di Pavia sono conservati anche gli strumenti tecnici e scientifici utilizzati nel corso della sua storia.

Seguici sui nostri social