Parco di Monza

Un pomeriggio alla scoperta del Parco di Monza

Un pomeriggio alla scoperta del Parco di Monza

Insieme ai Giardini Reali di Monza, il Parco di Monza fa parte di un complesso di inestimabile valore paesaggistico, storico e artistico.


Fu istituito nel 1805, per volontà dell'imperatore Napoleone, per farne una riserva di caccia e tenuta agricola modello, inglobando i terreni a nord della Reggia e dei Giardini Reali (già presenti dal 1777).


Con un'estensione di 700 ettari, il Parco di Monza è uno dei parchi recintati più grandi d'Europa e il gioiello verde della città. Qui, tra i suoi prati e boschi, non solo ci si può imbattere in alberi secolari e diverse specie di animali, ma anche in edifici storici di notevole interesse, tra cui le ville Mirabello e Mirabellino, numerose cascine agricole dell'Ottocento e tre mulini, di cui uno abitato, uno in affitto agricolo e l'ultimo presente solo come edificio monumentale.


Oggi il parco è una risorsa di quiete, benessere e cultura e attira numerosi visitatori, che scelgono i suoi spazi per momenti piacevoli di divertimento o relax, ma è popolato anche da moltissimi sportivi che ogni giorno ed in qualsiasi stagione lo utilizzano per la pratica sportiva, da soli o in piccoli gruppi.


All'interno infatti, oltre agli impianti sportivi che permettono la pratica di diversi sport, dal nuoto all'equitazione, sono tracciati diversi percorsi benessere e percorsi podistici e si può praticare il nordic walking e la corsa orienteering.


Esistono inoltre cinque itinerari di visita che svelano i suoi segreti più affascinanti sulla natura, l'architettura e le leggende, così da soddisfare anche i visitatori più curiosi ed esigenti e far incantare i bambini con magiche storie di gnomi, cavalieri e streghe.

Seguici sui nostri social