Monte Guglielmo

Parti dal Lago d’Iseo alla scoperta del Monte Guglielmo

Parti dal Lago d’Iseo alla scoperta del Monte Guglielmo @icaro1969

Un monte che ha un nome di uomo, Monte Guglielmo, ma che in realtà deriva dal lombardo Gölem, che ha radici nel latino "culmen", cioè culmine. Ebbene questa cima alta 1.957 metri fa parte delle Prealpi Bresciane e Gardesane.


Raggiungibile dal Lago d'Iseo, offre un panorama mozzafiato durante tutto il percorso, da poter compiere a piedi, a cavallo o in mountain bike. Bisogna essere equipaggiati per una giornata di trekking, ma il relax e l'aria pulita sono assicurate. Peraltro durante il tragitto non è difficile incontrare mucche, cavalli, o magari imbattersi in un rifugio dove poter assaporare i formaggi locali e ristorarsi.


A proposito di rifugi, in cima di giunge al Rifugio Almici. Da questa montagna, posta proprio a cavallo della dorsale che divide il solco della media Val Trompia dal bacino del Sebino, la vista è ampia e spettacolare: nelle belle giornate si ha una vista d'insieme di tutte le Prealpi Lombarde, fino ai massicci alpini dell'Adamello e delle Dolomiti; mentre dall'altra parte ecco la vastità della pianura padana fino agli Appennini a chiuderla. Naturalmente si vedono anche il Lago d'Iseo e il Lago di Garda.


Un'altra meta da non perdere se ci si trova in zona? Le Piramidi di Zone, detti anche Camini delle fate: sculture naturali argillose, sovrastate da una roccia come se fosse un cappello. Sembrano opere d'arte… e in effetti sono opere d'arte della di madre natura!ù


Un'ultima annotazione sul Monte Guglielmo. La vetta vera e propria è rappresentata dalla Cima di Castel Bertino, sulla quale spicca un grande monumento del Cristo Redentore, costruito all'inizio del secolo scorso.



monte guglielmo






Seguici sui nostri social