Autunno a Varese

5 cose da fare in autunno a Varese

5 cose da fare in autunno a Varese

L'autunno è una stagione ricca di colori e di sorprese per chi la vive a Varese e nei dintorni. È finalmente arrivata l'esplosione di colori del foliage autunnale. I boschi e le colline si tingono di sfumature calde e il rosso, il giallo e l'arancione fanno da cornice a paesaggi mozzafiato.


Un periodo fantastico ad esempio per salire in sella e pedalare tra i brillanti colori della natura, godendo a pieno delle bellezze naturalistiche che si attraversano con un grande senso di libertà.


Il simbolo dell'autunno per eccellenza è senza dubbio la castagna, dal marrone acceso e il sapore delicato, questo frutto si intona perfettamente ai caldi colori dei boschi varesini. Ma in generale è anche un periodo nel quale poter gustare ottimi dolci e le ricette tipiche di questa stagione. Queste e tante altre cose si possono fare in autunno a Varese… Scoprile insieme a noi!



1. Castagne nel Campo dei fiori: tra salute e natura


Organizzare una gita nel bosco per raccoglierle è il modo migliore per godersi le tiepide giornate autunnali in compagnia di amici o con i bambini. Un'attività facile, divertente e soprattutto a contatto con la natura.


Ma dove si può godere al meglio questo buonissimo frutto autunnale? Il Parco Campo dei Fiori, con la sua "Città del Castagno", è il luogo ideale dove riscoprire questo prodotto dal guscio spinoso. Oltre alla possibilità di ammirare una splendida selva castanile, il parco offre un percorso museale del castagno, una bellissima esperienza alla scoperta di luoghi e mestieri del passato.


In più il Consorzio Castanicoltori propone la possibilità di raccogliere castagne in una selva curata con accompagnatore che svela i particolari e le curiosità sulla castagna e sui luoghi visitati.


www.biblio.brinzio.va.it/civilta/percorso/tappe.asp
Info:  Consorzio Castanicoltori – tel. 0332/435.397
www.consorziocastanicoltori.it



2. Lago di Comabbio: pedalare in un mondo di colori


La provincia di Varese è un territorio votato alle due ruote ormai da decenni, il cicloturismo è diventato uno stile di vita e di vacanza sempre più seguito. Lo dimostra la magica pista ciclopedonale di Comabbio, un piccolo gioiello di questo territorio, curato in ogni suo piccolo dettaglio.


Un percorso ideale per un weekend all'insegna della salute fra natura e colori. La pista, con i suoi 12.3 km, è il posto perfetto per trascorrere una giornata in famiglia lungo le sponde di uno dei capolavori di questo territorio. Qui, in autunno, gli alberi lungo il percorso iniziano a sfumare, dal giallo al rosso, specchiandosi nel blu del lago.


www.piste-ciclabili.com/itinerari/1702-lago-di-comabbio


autunno a varese



3. Foliage: come innamorarsi dell'autunno


Un viaggio attraverso la natura varesina. Respirare l'aria fresca del bosco circondati dal calore naturale della foresta, con i raggi del sole che accendono le foglie degli alberi. Tra gli itinerari più suggestivi di trekking quello che da Pradecolo, sopra Luino, giunge al Monte Lema tra boschi di faggio con scorsi imperdibili sul Lago Maggiore e il Lago di Lugano, e le cime delle Alpi Pennine e le delle Alpi Lepontine.


Tre ore immersi nella natura attraverso le località di Dumenza, Due Cossani, Agra e Curiglia.


www.illagomaggiore.it/it_IT/12188,Itineraries.html



4. Pan dei Morti: il dolce autunnale


Si rifà ai sapori della tradizione e non manca nelle pasticcerie dislocate un po' in tutti i centri abitati del Varesotto. Il dolce con la sua tipica forma ovale schiacciata, compare nelle vetrine a metà ottobre e viene posizionato al centro come un gioiello prezioso, poiché vi rimane per pochi giorni, giusto fino ai primi giorni di novembre, proprio in corrispondenza della ricorrenza dei defunti a ricordo dei quali fu creato. Si tramanda, infatti, che questi dolci fossero preparati per le anime dei defunti che si ripresentavano nelle case dei propri cari con la festività del 1° di novembre.


Una ricetta della tradizione contadina per un dolce ricco e nutriente tipicamente realizzato con biscotti secchi avanzati e frutta secca, nel tempo si sono aggiunti cacao e vino, tutti da gustare comodamente seduti davanti a una tazza di tè in una delle tipiche pasticcerie dei centri storici.



5. Castagna Day: esperienza, cultura, creatività, cucina


Da non perdere a fine ottobre a Brinzio il Castagna Day: una settimana tutta dedicata al frutto di stagione  nel regno dei castagneti.


Immancabile da gustare un ricco menù a tutta castagna: rustici e trofie alla castagna, zuppa alla zucca e castagne, bocconcini di coppa con castagne, funghi e polenta, straccetti con castagne e verza, dolci alle castagne.


A fianco alle tentazioni per la gola anche una serie di attività alla scoperta della castagna tra i boschi della zona dove la coltivazione del frutto trova ampio spazio: sportello del castanicolture, camminata in selva con gli asini, visite guidate al borgo e alle selve castanili, caldarroste, festa della Grà, dimostrazione scandole di legno di castagno.


Info:  Consorzio Castanicoltori – tel. 0332/435.397
www.consorziocastanicoltori.it


Thanks to www.va.camcom.gov.it

Seguici sui nostri social