Piani d’Erna: dall’alto è un altro spettacolo

Una salita per tutti

Una salita per tutti @tildesigner

Alle spalle della città di Lecco una funivia porta in soli 5 mi­nuti ai Piani d'Erna (1300 m s.l.m.), balcone naturale posto ai piedi del Resegone, la montagna visibile anche da Milano, che sembra avere la forma di una sega dentata. L'area offre molteplici possibilità di trekking, un panorama mozzafiato, rifugi e punti di ristoro.


Da qui la vista sulla città e sulle Prealpi è incantevole. Gli amanti della natura troveranno sentieri di ogni grado e difficoltà, da quelli per famiglie con bambini fino a tracciati per escursionisti con numerose ferrate e arrampicate.


Il sentiero che porta in vetta al Resegone parte dall'arrivo della funivia, in tutta tranquillità, inoltrandosi sul sentiero. Si prende il segnavia n. 5, una traccia pianeggiante che taglia i prati a mezza costa. II sentiero prosegue prevalentemente in piano, anche se con qualche accidentato saliscendi, fino a congiungersi al sentiero n. 1 poco sotto il Crocefisso delle Bedulette.


Si prosegue per questo sentiero verso la Val Comera e, lasciando a sinistra il sentiero n. 9, si prosegue quasi in piano fino a Piano Serrada salendo poi a raggiungere il filo della cresta. Superato qualche breve e facile tratto di roccette si perviene al Passo della Sibretta e si prosegue rimontando il fianco sinistro fino al Rifugio Azzoni, posto poche decine di metri sotto la grande Croce della Punta Cermenati, la più alta del Resegone.


Stupendo e grandioso il panorama, che spazia sui laghetti della Brianza, sulle Alpi, dal Monviso alle Retiche, sulle vicine cime della Valsassina e della Bergamasca, spingendosi fino agli Appennini, che si intravedono oltre la Pianura Padana.


Saranno state quasi tre ore di camminata, ma oltre alla vista potrai godere anche degli ottimi piatti serviti in rifugio, un vero e proprio premio per te, i tuoi amici e tutta la famiglia!

Seguici sui nostri social