Alla scoperta del Lago di Piano

Andiamo alla scoperta del Lago di Piano, tra Menaggio e Porlezza

Lago di Piano: piccola perla immersa in una riserva naturale. Siamo fortunati, abbiamo scelto una giornata calda e soleggiata e appena arrivati veniamo sorpresi dall'ambiente incontaminato e dalla tranquillità che aleggia in questo luogo.


Il Lago di Piano è infatti immerso in una riserva naturale caratterizzata da campi, canneti e un fitto bosco che sale su per i pendii del Monte Galbiga.


Decidiamo di percorrere l'itinerario che, in circa 2 ore, gira intorno al lago su un sentiero pianeggiante e ben segnalato . Iniziamo il nostro giro dal centro visite "La Casa della Riserva" (tel.  0344 74961) dove raccogliamo qualche informazione sulla flora e la fauna locale. Qui è anche possibile noleggiare una barca a remi o prenotarsi per una visita di gruppo.


Camminiamo piacevolmente ammirati dalle ninfee. Poco dopo il sentiero si allontana dal lago e prosegue tra campi e case fino a Castel San Pietro, piccolo borgo fortificato di origine Medievale. Continuiamo poi su una strada costeggiando alcune fattorie fino alla Località Rivetta dove c'è una piccola spiaggia. Il posto è molto grazioso e appartato e qualcuno si concede un freschissimo bagno.


La seconda metà del tragitto ci porta in mezzo a un lussureggiante bosco, su un sentiero a tratti un pò stretto e scivoloso, ma comunque alla portata di tutti. Nell'ultimo tratto costeggiamo i canneti e passiamo da un paio di antichi mulini fino a ritornare al punto di partenza. Dopo due ore di cammino è finalmente giunto il momento di goderci il nostro picnic e passare un pomeriggio di relax nella spiaggetta di Piano di Porlezza. Un luogo davvero incantevole, ideale per tutti coloro che vogliono passare una giornata rilassante immersi nella natura.


Questa volta vi portiamo in gita in una bellissima località tra il Lario e il Ceresio: il Lago di Piano. Questa piccola gemma delle Alpi Lepontine si trova circa a metà strada tra Menaggio e Porlezza Il laghetto e i suoi dintorni rientrano nel complesso delle aree protette dalla Regione Lombardia


La Riserva Naturale Lago di Piano si estende su una superficie di 176 ettari di cui 85 interessano il bacino lacustre. Nella vegetazione palustre nidificano: folaghe, germani reali, gallinelle d'acqua e cannaiole; nei mesi autunnali e primaverili si possono osservare numerose specie migratorie fra cui lo svasso maggiore e il martin pescatore. Sul piccolo promontorio che si inserisce nello specchio del lago è da segnalare il borgo di origine medievale Castel San Pietro. 


Allora siete pronti? Si parte!



Testi e foto di:


una giornata sulla pista ciclabile della val brembana


Seguici sui nostri social