L'anello dei laghi

In bici nella Brianza Lecchese

In bici nella Brianza Lecchese

Dalla città de I Promessi Sposi pedalando tra natura, arte e storia, costeggiando l'Adda fino ai laghi di Garlate e Olginate.


Un itinerario su due ruote in cui, tra cielo e acqua, l'azzurro è il colore dominante! Non resta che salire in sella e pedalare, immersi in un'atmosfera unica, in perfetto equi-librio tra la cornice dei monti e la superficie d'acqua in cui si specchiano.


È un percorso "misto" (pista ciclabile + sterrato + breve tratto su strada) ad anello di circa 20 km, con poco dislivello e adatto anche a ciclisti amatoriali e famiglie.


Dal Ponte Azzone Visconti sulla riva destra dell'Adda, ci si immette sulla pista ciclopedonale che costeggia il fiume per arrivare a Parco "Addio Monti" di Pescate. La pista prosegue costeggiando il lago di Garlate, dove si incontra il Civico Museo della Seta Abegg.


Si prosegue costeggiando il lago di Olginate, si oltrepassano la diga e il ponte, per raggiungere poi l'ex ponte ferroviario del Lavello, riqualificato e reso ciclopedonale, che collega le due sponde permettendo il percorso ad anello.  


Tappa seguente è la chiesa del Convento di Santa Maria del Lavello, gioiello di architettura romanica. Sulla via del ritorno, in località Vercurago, si ammirano i resti del Castello dell'Innominato e il Santuario di San Girolamo.


L'ultima tappa è il borgo di Pescarenico (rione di Lecco) di manzoniana memoria, con la chiesa dell'ex Convento dei Cappuccini e la suggestiva Piazza Era, dove si può ammirare una "Lucia", tipica imbarcazione lariana. 

Seguici sui nostri social