Bike-sharing, in città su due ruote

Milano in bicicletta

Milano in bicicletta @omarpanc

A spasso per Milano, per scoprire il suo volto più green e bucolico. La bicicletta, mezzo sostenibile, agile e economico, può essere, infatti, un'interessante alternativa per scoprire le bellezze del capoluogo lombardo.


Per di più, se non si ha un proprio mezzo a disposizione e se non si vuole partecipare a un tour guidato, è possibile usare BikeMi, il servizio di bike sharing low cost, messo a punto dal Comune di Milano e da Atm, che permette di muoversi in piena libertà. Le stazioni di noleggio sono dislocate in diversi punti della città e uno di questi si trova in piazza Duomo, da dove si può far iniziare il proprio itinerario.


Dopo una visita alla cattedrale e alle sue panoramiche terrazze, si sale in sella e si pedala lungo Via Torino, dove ci si può fermare alla Chiesa di Santa Maria presso San Satiro, capolavoro del Bramante, famosa per l'illusione prospettica offerta dalla sua finta abside.


L'itinerario prosegue, quindi, tranquillo, sempre che non ci si lasci distrarre dalla miriade di vetrine di boutique e negozi allineati lungo la strada, fino alle Colonne di San Lorenzo, luogo d'incontro dei giovani della movida, ma anche un angolo di storia che ci mostra una rara testimonianza della Milano Imperiale di origine romana e che ci affascina con i suoi capitelli corinzi e la grande basilica d'origine paleocristiana.


Prima di ripartire, ci si concede una sosta rinfrescante e golosa da Grom, poco più avanti, in Corso di Porta Ticinese 51, per assaggiare i nuovi gusti di gelato del mese, poi si torna di nuovo in sella alla bicicletta per raggiungere la Basilica di Sant'Eustorgio, che, come vuole la tradizione, custodisce le reliquie dei Re Magi.


Da qui, in pochi minuti si raggiunge, dunque, la Darsena, dove si imbocca la ciclovia del Naviglio Grande: percorrere l'Alzaia è come fare un salto indietro nel tempo, nella Milano antica dei corsi d'acqua che conquistarono Leonardo e che servirono per la costruzione del Duomo, ed è sempre un'autentica emozione.


Qui si possono scoprire scorci suggestivi, offerti ad esempio dal vicolo dei Lavandai, dove si trovano ancora alcuni antichi lavatoi usati dalle donne milanesi per fare il bucato fino agli anni Cinquanta, e dalla chiesetta a due navate di San Cristoforo, il protettore dei pellegrini e dei viandanti, a cui è dedicata la sagra del 25 luglio, che si celebra qui sin dai tempi dei Visconti (1428).


Spingendosi ancor più avanti si può addirittura raggiungere il pittoresco comune di Gaggiano, caratterizzato dalle sue case dipinte con nuance pastello. Oppure ancora si potrebbe lasciare la bicicletta in Alzaia Naviglio Grande 4, per salire a bordo del battello che ripercorre la linea delle Conche.

Seguici sui nostri social