Via Francigena

Via Francigena, Cammini in Lombardia

Via Francigena, Cammini in Lombardia

La Via Francigena è uno dei più importanti itinerari culturali riconosciuti dal Consiglio d'Europa, un percorso lungo oltre duemila chilometri, che dall'Inghilterra attraversa il vecchio continente, passando per Francia e Svizzera, per giungere fino in Italia.


In Lombardia, la Via si snoda per oltre 120 km da Palestro e attraversa i territori di 20 comuni nelle province di Pavia e di Lodi tra acque, risaie, canali, marcite, deliziosi paesi fuori dal tempo, castelli, ville e cascine storiche.


Regione Lombardia aderisce all'Associazione Europea delle Vie Francigene e collabora attivamente con le Province di Lodi e Pavia, le altre Regioni italiane ed europee e il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo per la valorizzazione dei territori attraversati dal percorso e ai fini del miglioramento dell'offerta turistico-culturale.


Nel 2016, in occasione del Giubileo Straordinario della Misericordia, indetto da Papa Francesco, Regione Lombardia, con l'"Anno del Turismo Lombardo", ha deciso di promuovere le bellezze naturalistiche e ricchezze culturali della Via Francigena nonché di valorizzare tutto il patrimonio culturale lombardo, fatto di luoghi unici che meritano di essere riscoperti dai cittadini lombardi e ammirati dai turisti di ogni parte del mondo.



Il tratto francigeno nel Pavese

Il tratto pavese della Via Francigena si sviluppa in 3 tappe che si snodano lungo 126 km. La prima inizia a Palestro, attraversa Robbio e giunge a Mortara dove Carlo Magno vinse i Longobardi di Re Desiderio.


La seconda inizia a Tromello, incontra il santuario della Madonna della Bozzola di Garlasco, già meta dei pellegrini cristiani nel 400, per giungere nella capitale del regno longobardo: Pavia.


L'ultimo tratto, fino a Lambrinia, è un omaggio alle radici contadine della provincia, tra ricordi di vita dei campi e personaggi quali Giuseppe Parini, Ugo Foscolo e Pietro Verri, ospiti illustri dell'antico maniero di Belgioioso.



Il tratto francigeno nel lodigiano

La Francigena entra nel territorio lodigiano in località Ponte di Mariotto a Orio Litta lungo il fiume Lambro.


Si percorre l'argine lambrano, quindi si prosegue lungo il Po, immersi nella campagna lodigiana, per arrivare al Transitum Padi di Sigerico, nel Comune di Senna Lodigiana, dove i pellegrini provenienti dall'Europa del Nord trovavano ristoro e si imbarcavano per proseguire il viaggio verso Roma.


Gli appassionati di mountain bike possono apprezzare un itinerario circolare, appositamente realizzato per collegare Orio Litta e Corte Sant'Andrea, attraverso Ospedaletto, Senna Lodigiana e Mirabello.

Seguici sui nostri social