Milano e i suoi fantasmi

Milano e i suoi fantasmi

Milano e i suoi fantasmi

Quando si parla di Milano, solitamente a venire fuori sono i suoi numerosi scheletri nell'armadio, non tutti sanno però che in quanto a storie e leggende di fantasmi, Milano non è seconda a nessuno. 
Che ci crediate o no, dopo aver sentito queste storie, percorrerete le sue strade con una strana sensazione, quella di non essere soli.
E non parlo del caos prodotto dai tanti passanti che popolano la città della moda, ma di una strana percezione che qualcuno vi stia osservando. Proprio in quel momento, proprio voi.

Se avete avuto almeno una volta una sensazione del genere mentre camminavate per le vie di Milano negli orari meno affollati è possibile che abbiate fatto degli incontri particolari senza saperlo.
Vi presento i fantasmi di Milano.

Carlina Il fantasma del Duomo: da dove iniziare se non dal fantasma che si dice popoli il monumento più importante di Milano? Carlina è il suo nome, ed è il fantasma di una giovane donna che in molti testimoniano aver visto completamente vestita di nero. 
Carlina morì giovane mentre era in viaggio di nozze a Milano. Con il suo sposo era salita sul Duomo quando all'improvviso cadde nel vuoto e il suo corpo non venne più trovato.


Facciamo un passo indietro e capiamo perché mai una sposa dovrebbe essere vestita di nero:
l'usanza di un tempo era quella di far vestire le spose a lutto, completamente avvolte nella seta nera, per ingannare gli uomini del feudatario del luogo che si arrogava il primae noctis, cioè il diritto di consumare la prima notte di nozze con le giovani appena sposate.
Carlina però custodiva in cuor suo un segreto, prima di sposarsi si era concessa ad un uomo rimanendo incinta. La leggenda narra che i draghi delle guglie e l'angoscia dovuta al suo inconfessabile segreto la inquietarono al punto di farla cadere nel vuoto.

Oggi sono molte le testimonianze che raccontano di questa inquietante figura vestita di nero con gli occhi bianchi che appare nelle foto alle spalle dei novelli sposi che escono dal Duomo di Milano.

Il serial killer di Milano: Mentre passeggiate per i bei viali di Brera, una delle zone più esclusive di Milano, potrà capitarvi di sentirvi avvolti da una strana aria gelida, si tratta del fantasma di un crudele serial killer, Antonio Boggia, che uccise molte donne attirandole nel suo negozio.

La Dama velata che sa di violetta: Si parla ancora di una dama nera, anche se dobbiamo spostarci all'interno del parco del Castello Sforzesco. Qui vaga il fantasma della Dama Velata, una bellissima donna vestita di nero e profumata di violetta alla ricerca di qualche uomo che le tenga compagnia. Si dice che essa accolga gli uomini nella sua alcova per fare l'amore ma che nessuno di quelli che ha tentato di vederle il volto sia sopravvissuto.



L'ultimo fantasma di cui voglio parlarvi è quello di Sophia Kalogheròpoulos.
Vi state chiedendo chi sia? Stiamo parlando di una donna famosissima, Maria Callas, che ogni tanto si dice appaia sul palco della Scala.

Questi sono solo alcuni dei fantasmi che si narra popolino le vie di Milano. Se siete curiosi, non dovete far altro che un giro per la città e provare a vederli con i vostri occhi.


Autore: Stefania Pozzi

Seguici sui nostri social