Parco della Spina Verde

Parco della Spina Verde, Lombardia da visitare

Parco della Spina Verde, Lombardia da visitare @karinvdav

Il Parco della Spina Verde si estende sulla fascia collinare a nord ovest di Como. Il territorio è ricco di boschi di castagno, soprattutto nella parte occidentale del Parco, che affiancano altre specie floristiche come la farnia, la betulla e il pino silvestre.


Nella parte orientale invece i boschi sono composti soprattutto da robinia. Il susseguirsi di incendi e tagli ha provocato, in alcune zone del Parco, la nascita di vegetazioni arbustive quali i cespuglieti e le brughiere caratterizzate da nocciolo e buddleja oppure da brugo, ginestra dei carbonai e ginestra spinosa.


Nei boschi del Parco della Spina Verde si possono incontrare alcune specie di mammiferi, tra cui lo scoiattolo, il ghiro, la lepre, la volpe e la faina e molte specie di uccelli, sia stanziali che migratori. Non mancano rettili come la lucertola, il biacco, il colubro di Esculapio, l'orbettino e qualche vipera.


Negli ambienti umidi vivono diverse specie di anfibi, tra cui le rane rosse, il rospo, la salamandra. Il territorio del Parco della Spina Verde è costellato da siti di interesse storico e archeologico: i resti della Como protostorica, il medioevale Castello Baradello e le recenti trincee del Sasso di Cavallasca.


Numerosi anche i luoghi di culto: le Basiliche di S. Carpoforo e S. Abbondio, la Chiesetta di S. Rocco a Cavallasca e la Croce di S. Eutichio.

Seguici sui nostri social