Parco dell'Adda Nord

Parco dell'Adda Nord, Lombardia da visitare

Parco dell'Adda Nord, Lombardia da visitare

Il Parco dell'Adda Nord comprende i territori rivieraschi dell'Adda, lungo il tratto che attraversa l'alta pianura, a valle del Lago di Como, comprendente i laghi di Garlate ed Olginate. L'area naturalisticamente più interessante è costituita dall'ampia zona umida della palude di Brivio.


L'ambiente fisico attraversato dal tratto di fiume Adda compreso nel Parco dell'Adda Nord, che va da Lecco a Truccazzano, è caratterizzato dalla presenza di un sistema di terrazzi fluvio-glaciali.


Oggi tra le aree interessanti per la vegetazione si trovano le zone umide a canneto dell'Isola della Torre e dell'Isolone del Serraglio, circondate da prati e alberi di alto fusto. Lungo le rive a nord di Trezzo sono pure presenti pioppi neri, robinie, salici bianchi, ontani neri, farnie. Oltre al bosco di alto fusto, vaste aree sono ricoperte di essenze tipiche del bosco ceduo e del sottobosco: carpino, castagno, sanguinella, nocciolo, robinia.


Tra la vegetazione palustre si possono ammirare i più bei fiori d'acqua: la delicata ninfea, il giglio selvatico giallo, il mughetto e numerose famiglie di veronica a spiga. All'interno del Parco Adda Nord trova rifugio una ricca fauna. L'anfibio più bello e significativo della zona è senz'altro la raganella dalla livrea verde brillante con una striscia nera che corre lungo i fianchi ma troviamo anche le rane verdi, numerose e particolarmente rumorose, e la rana temporaria dal colore brunastro.


Anche gli uccelli sono numerosi: cigni, anatre, germani reali, folaghe, cornacchie grigie, gabbiani comuni ma anche il magnifico airone cinerino presente con un numero di esemplari in continuo aumento. Particolarmente rilevanti gli aspetti archeologici e monumentali, con le opere di ingegneria idraulica di inizio secolo come le chiuse di Leonardo (Trezzo sull'Adda), il ponte di Paderno e il villaggio operaio di Crespi d'Adda.


Sono numerose lungo il corso dell'Adda le opere di fortificazione, compiute nei secoli per controllare e respingere direttamente l'avanzata dei popoli con intenzioni belligeranti. Antichissimi sono il castello di Trezzo di cui oggi resta la primitiva rocca longobarda, il castello di Cassano che fu teatro di numerose battaglie, e nel territorio di Truccazzano,si trova un castello ove si dice soggiornasse Federico Barbarossa durante le lotte con i milanesi del 1164.


Seguici sui nostri social