Cappella Zavattari

Cappella Zavattari, Chiese Monza

Cappella Zavattari, Chiese Monza

La Cappella Zavattari o Cappella di Teodolinda si trova nel braccio settentrionale del transetto del Duomo di Monza e fu eretta a cavallo tra Trecento e Quattrocento durante i lavori di ricostruzione della basilica.


La decorazione pittorica venne realizzata a metà del XV secolo, il periodo era quello delicato del passaggio dai Visconti agli Sforza nel Ducato di Milano e proprio agli Sforza rimandano i simboli araldici che si trovano nelle incorniciature.


La regina cattolica Teodolinda fu moglie prima di Autari e poi di Agilulfo, che ella scelse come secondo marito, dopo la morte del primo, per farne il nuovo re dei Longobardi.


A Teodolinda è legata una leggenda relativa alla nascita del nome della città di Monza: si racconta che alla regina, mentre riposava all'ombra di una quercia, apparve lo Spirito Santo sotto forma di colomba sussurrandole la parola Modo, parola a cui ella risposte Etiam.


Dall'unione di queste parole sarebbe nato l'antico nome di Monza, ovvero Modoetia.


Il ciclo di affreschi delle Storie di Teodolinda è considerato uno dei capolavori del gotico internazionale in pittura in Italia e viene celebrato come il più importante esito dell'opera di Zavattari.

Seguici sui nostri social