Teatro Bibiena

Teatro Bibiena, Teatri Mantova

Teatro Bibiena, Teatri Mantova @koda_._bear

Il Teatro Scientifico, il cui vero nome è Teatro Accademico Bibiena, prese questo nome tra gli abitanti di Mantova poiché venne progettato per ospitare sia spettacoli sia sperimentazioni scientifiche ed esposizioni dottrinali scientifiche.


Il progetto fu fatto dal parmense Antonio Galli Bibiena su commissione del conte Carlo Ottavio di Colloredo, rettore dell'Accademia dei Timidi, e venne costruito tra il 1767 ed il 1769.


Finito il 3 dicembre 1769 venne inaugurato ufficialmente e poco più di un mese dopo l'inaugurazione vi tenne un concerto il giovane Wolfgang Amadeus Mozart, che al tempo aveva appena 14 anni, insieme al padre Leopold, entrambi giunti a Mantova per la prima tournée italiana del grande compositore.


Il Teatro Scientifico presenta una pianta con forma di campana e segue la struttura imperante in quel secolo, dopo la sua invenzione nel Seicento, con la disposizione su più ordini di palchetti lignei.


Antonio Galli Bibiena affrescò personalmente gli interni dei palchetti, mentre la facciata fu realizzata da Giuseppe Piermarini, al quale è dedicato un salone al primo piano del teatro.


Grazie al genio dell'architetto Bibiena, il Teatro Scientifico è considerato il più compiuto esempio di architettura teatrale di gusto rococò, dove ancora oggi si tengono rassegne musicali, concerti e convegni.

Seguici sui nostri social